domenica , Gennaio 24 2021

Valguarnera, inaugurati i nuovi locali dello storico centro studi “Don Milani”

Valguarnera. Inaugurati i nuovi locali dello storico centro studi “Don Milani”, un circolo che da anni costituisce a Valguarnera un punto di riferimento e di sana aggregazione. Tantissimi nel tempo gli appuntamenti culturali e di solidarietà che hanno contraddistinto l’associazione. Diversi infatti, gli appuntamenti con la medicina, la storia, l’arte, la narrativa e la poesia, ma anche tantissimi momenti conviviali. Da qualche anno si fanno pure corsi di pittura e decoupage con degli appuntamenti settimanali. Ore trascorse in un clima di simpatia ed operosità sotto l’attenta ed esperta guida della socia Iole Notarstefano.

I nuovi locali, ampi, spaziosi e dotati di un bellissimo salone che si trovano in via Matteotti, all’interno dell’istituto Sacro Cuore, sono stati affidati dal Parroco della Matrice Don Francesco Rizzo. Il sacerdote presente alla cerimonia, oltre ad impartire la benedizione, si è detto lusingato di concedere il locali a d una storica associazione come la “Don Milani”. Del consiglio direttivo fanno parte Gianni Berrittella presidente; Maria Teresa Caruso, vice presidente e le consigliere Pina Frazzetta, Anna Maccarrone e Salvatrice Vacirca. “In ogni associazione –ha detto nel suo intervento il presidente- ci possono essere momenti di aggregazione più vivi e momenti meno vissuti, ma ogni qualvolta noi soci ci siamo ritrovati abbiamo potuto apprezzare come è piacevole stare bene insieme”. Berrittella fa poi un excursus delle attività passate. Ci siamo sempre impegnati nel fare diverse attività, soprattutto nel campo della cultura. Nell’anno appena trascorso abbiamo ospitato la presentazione della raccolta di favole “Stelle cadenti” della nostra socia Brigida Berrittella; anni addietro abbiamo onorato un nostro concittadino impegnandoci nella pubblicazione del volumetto “Fatica senza fatica”, una raccolta di poesie inedite del maestro Vito Pavone. Ma son tante le idee ed iniziative che ci proponiamo per il futuro. Saremo ben lieti di dare il benvenuto a chi, volendo conoscerci meglio, decida di far parte della nostra associazione”.

Rino Caltagirone