lunedì , Agosto 2 2021

Sagra della cultura – Nicosia: idealmente riuniti i “Due Cristi”

Il prossimo 31 marzo si chiuderà la “Sagra della cultura” a firma Rotaract club di Nicosia. E si chiuderà con un evento storico per la comunità: dopo quasi più di 60 anni, saranno idealmente riuniti i “Due Cristi”, i celebri crocifissi del Padre della Misericordia e della Provvidenza, che, fino alla prima metà del secolo scorso, rappresentavano l’inimicizia e il “casus belli” tra i due maggiori quartieri nicosiani di Santa Maria Maggiore e San Nicolò. Inimicizia che sfociava in vera e propria rissa durante la processione del Venerdì Santo quando i due quartieri uscivano in solenne processione ognuno il proprio Crocifisso. Ovviamente, essendo Nicosia non certo una grande città, arrivava un momento in cui le due processioni si intersecavano e da lì il sacro si tramutava nel più bieco profano con calci, pugni, lotte, bestemmie e chi più ne ha più ne metta. Era una situazione insostenibile. Tanto che il Vescovo dell’epoca vietò che le due processioni si svolgessero in contemporanea, lasciando al Padre della Provvidenza il Venerdì Santo e per il Padre della Misericordia il terzo Venerdì di Novembre, in ricordo del celebre miracolo del 1626 a Questi attribuito. Divisione quasi come un muro insormontabile. Ma oggi, grazie a questa iniziativa lodevole del Rotaract, pur se non con la presenza fisica, ma attraverso le opere filmiche “Il culto del Padre della Provvidenza” e “La cura del Padre della Misericordia” rispettivamente di Debora Leonardi e Alain Calò, la divisione diverrà coesione pacifica. La data del 31 Marzo non è scelta neanche a caso (anche se è comoda perché di sabato e quindi la gente è più libera e può assistere più facilmente). È stato scelto il 31 perché è il Sabato Santo, il giorno dopo il Venerdì Santo, giorno “bellico” per i due quartieri. L’appuntamento è quindi per il 31 Marzo alle ore 18 presso i locali dell’ex Palazzo di Giustizia a Nicosia. Sarà anche l’occasione per chiudere l’ampia rassegna di attività che ha promosso il Rotaract durante il mese di Marzo e che ha riscosso notevole successo fino ad oggi con più di 600 presenze registrate, nonché per festeggiare una bellissima notizia: uno dei due Cristi, il Padre della Misericordia, grazie all’impegno dei rotaractiani, è risultato vincitore del concorso “Ignote bellezze” teso a valorizzare quelle opere locali poco conosciute a livello nazionale. E parti del cortometraggio che sarà proiettato giorno 31, assieme ad una scheda storica, hanno arricchito il materiale informativo con il quale è stata presentata l’opera. Un risultato importantissimo per il Rotaract club di Nicosia ma anche per la stessa Nicosia, essendo riusciti a far conoscere e valorizzare a livello nazionale una propria opera, con la storia e le evocazioni artistiche a questa legate.

Alain Calò