mercoledì , Aprile 14 2021

On. Lantieri sul futuro del centro Alzheimer dell’ospedale Chiello di Piazza Armerina

Il terzo appuntamento del corso di formazione e informazione sull’Alzheimer, organizzato dall’Aima provinciale con il patrocinio dell’assessorato regionale alla Salute e Azienda sanitaria, ha trattato alcuni argomenti importanti che riguardano l’ alimentazione del malato di demenza ma soprattutto si è parlato del futuro del centro Alzheimer dell’ ospedale Chiello, che potrebbe diventare Centro di eccellenza. La presenza del deputato regionale Luisa Lantieri ha consentito di tracciare una linea concreta sul futuro di questa malattia e del Centro che ha bisogno di programmazione.
Lantier ha sottolineato che ha presentato una disegno di legge sull’ Alzheimer e sull’ assistenza ai malati di demenza, che necessita di emendamenti particolari e per questo motivo ha nominato Claudio Millia, neurologo e diretto del Centro, suo consulente proprio per varare un supporto completo nella difesa dei malati di demenza. Nel contempo Lantieri ha dichiarato che si batterà in maniera concreta perché il Centro dell’ ospedale Chiello diventi un “centro di eccellenza” nell’ assistenza ai malati, alle famiglia, in una programmazione in grado di alleviare le difficoltà che malati e familiari affrontano quotidianamente.
Tra qualche settimana Luisa Lantieri e Claudio Millia si incontreranno per preparare gli emendamenti da presentare.
Al corso è poi intervenuta Luana Oliveri, dietologa, volontaria Aima che ha parlato dell’ alimentazione per i malati di demenza, che solitamente sono affetti da diabete: verdura, frutta legumi, cereali integrali, pesce, latticini, noci ed altra frutta secca, da escludere carne rossa. Inoltre il malato di demenza dovrebbe essere portato a svolgere una certa attività fisica controllata, per evitare cadute con la possibilità di allenare la mente con cruciverba, racconti, lettura laddove è possibile dei racconti.