martedì , Marzo 9 2021

Aidone: invasioni digitali al museo e Morgantina (festa delle erbacce)

Aidone. 1249 presenze, tra il museo e Morgantina, nella domenica delle invasioni digitali. Invogliati dalla possibilità che si offre ogni primo del mese di accedere gratuitamente nei siti archeologici e dalla concomitanza dell’annuale iniziativa culturale, i visitatori si sono riversati nei due luoghi di interesse storico/archeologico apprezzando sicuramente il museo ma non risparmiando critiche, scontate, per le condizioni in cui versa attualmente il sito archeologico, a causa dell’erba altissima ovunque e la cartellonistica rovinata.
Sull’appena trascorsa domenica, la direzione del museo afferma: “Ci riteniamo più che soddisfatti per il numero delle presenze che è cresciuto rispetto allo scorso anno”. Precisamente 150 in più rispetto all’anno precedente. Il pubblico ha apprezzato il museo, meravigliato che un così bel gioiellino si possa trovare in un piccolo centro come Aidone. Ad accogliere i tanti turisti, mascherine rappresentanti i volti di varie divinità tra cui: Ade, Demetra e la Dea.

Un modo per stuzzicare la curiosità del visitatore, attirandone l’attenzione e con l’intento di pubblicizzare le opere che si trovano all’interno del museo. Il tutto in linea con l’input dato dagli organizzatori di invasioni digitali. “Il nostro grande rammarico, naturalmente- conclude la direzione- è la situazione attuale in cui si trova l’area archeologica di Morgantina”.

Angela Rita Palermo
per La Sicilia