martedì , Aprile 13 2021

Aidone. Politiche attive del lavoro: tante opportunità presentate da Anpit

Aidone. Le Politiche attive del lavoro e della formazione al centro dell’incontro di Anpit presso la Croce Rossa Italiana di Aidone. Il prof. Luigi Minacapilli, consigliere provinciale della Cri, in veste di moderatore, introducendo i lavori, ha definito le motivazioni socio – culturali del seminario e lo stretto connubio tra il ruolo del volontariato e le politiche attive del lavoro e della formazione, entrambi volti a sviluppare e rafforzare competenze tecniche e trasversali fondamentali per l’accesso al mercato del lavoro. La dott.ssa Serena Schillirò – presidente Anpit Sicilia – ha delineato lo status delle politiche attive in Sicilia ed ha presentato alcune delle misure attive o in fase di attivazione, a partire da quelle regionali, quali il Tirocinio extracurriculare per i giovani dai 16 ai 35 anni, adulti da 36 a 66 anni e disabili iscritti nelle liste L.68/99, che prevede un’indennità di 500 euro al mese per 6 mesi, definendo i meccanismi di partecipazione al bando, requisiti e Isee sotto i 30.000 euro. Ha poi presentato il bando per i Tirocini per l’accesso alle professioni ordinistiche che consentirà ai giovani diplomati e laureati che espletano il tirocinio, di percepire un’ indennità di 600 euro al mese per un anno e le misure di Garanzia Giovani, tra le quali il Tirocinio extracurricolare. Nella prima edizione di Garanzia Giovani, proprio grazie al supporto della stessa Schillirò, un centinaio di giovani Neet ad Aidone, hanno potuto beneficiare di un periodo di formazione on the job presso imprese locali, senza alcun costo per l’impresa e con un’ indennità di 500 euro al mese per 6 mesi. Anche per questa seconda edizione, Anpit è pronta a supportare imprese e cittadini nell’accesso a tutti per le agevolazioni previste. Il dott. Francesco Costanzo, esperto del settore, ha presentato il Bonus occupazionale che garantisce fino a 14.000 euro alle imprese che assumano disoccupati di lunga durata o decidano di trasformare il tirocinio in un rapporto di lavoro. Ha poi parlato del Contratto di ricollocazione, altra misura di supporto e sviluppo di competenze per il lavoro, e l’Assegno di ricollocazione rivolto ai percettori di Naspi da almeno 4 mesi. Dopo un breve passaggio sugli interventi formativi per rafforzare l’occupabilità, si è parlato di una misura già attiva fruibile da tutti i giovani Neet da 18 a 29 anni che non studiano e non lavorano, sempre finanziata dal Programma europeo Garanzia Giovani: i corsi/consulenze di 80 ore per sviluppare e rafforzare le competenze imprenditoriali e definire il proprio business plan. Schillirò ha sottolineato come tale misura consenta non solo di conoscere i bandi attivi, ma di essere in grado di accedere gratuitamente ai fondi come SelfiEmployment e Resto al Sud che prevede il 35% a fondo perduto. Un’occasione che potrà tornare utile in futuro ai giovani che vorranno fare impresa poiché dà diritto ad un punteggio fino a 8/9 punti nell’accesso ai fondi. Il prof. Minacapilli ha concluso sottolineando la disponibilità dei relatori nel supportare cittadini, associazioni e imprese nell’accesso ai bandi presentati, dimostrando continuità e assiduità dal momento in cui, nel 2014, la stessa Schillirò, in qualità di vicesindaco, dichiarò pubblicamente l’impegno nel garantire ai cittadini di Aidone le stesse possibilità di accesso alle misure delle città metropolitane.

Angela Rita Palermo
collaboratrice giornale La Sicilia