martedì , Marzo 2 2021

Aidone. Istituto Cordova, progetti “Conosci il tuo museo” e “Bullismo”

Aidone. Al museo archeologico, manifestazione conclusiva dei moduli “Demeter’s Lands” di Aidone e Piazza Armerina inseriti nel Progetto PON “Nonsoloscuola” dell’Ic “Cordova-Capuana” di Aidone diretto da Lidia Di Gangi. La finalità del progetto era la promozione dell’inclusività, coinvolgendo nelle attività soprattutto alunni con bisogni educativi speciali, a rischio di dispersione e con svantaggio socio-culturale. Nello specifico, i due laboratori attivati avevano lo scopo di potenziare e recuperare le competenze della lingua inglese attraverso l’uso di metodologie e tecnologie innovative e facendo acquisire agli alunni la consapevolezza del valore proprio patrimonio artistico e archeologico, sviluppando in loro il concetto di tutela e salvaguardia.

Il modulo “Demeter’s Land 1”, svoltosi ad Aidone, ha coinvolto gli alunni delle quinte della Scuola Primaria e gli alunni delle classi Prime e Seconde della Scuola Secondaria di I grado, coordinati dall’esperto ins. Rosalba Atturio e dalla docente tutor Laversa Tiziana. I ragazzi hanno presentato gli ultimi due capitoli dell’ebook “Morgantina, Demeter’s Lands”, con la storia di Morgantina, del Museo e dei suoi reperti, e con lo studio, in particolare, in italiano e in inglese, sulla statua della Dea e sulla Testa di Ade. Il parallelo modulo “Demeter’s Land 2”, tenutosi a Piazza Armerina, ha coinvolto le quinte di Scuola Primaria, guidate dall’esperto Sandra Giarrizzo e dalla docente tutor Stefania Cincotta, che hanno presentato un ebook che, partendo dallo studio della Villa Romana del Casale, è giunto allo studio di Morgantina e del Museo e ha raccontato le scoperte, le esperienze e le emozioni degli alunni che hanno frequentato il corso, affascinati ed entusiasti di quanta storia e quanta bellezza sono presenti nel territorio in cui vivono. Alla manifestazione al museo sono intervenuti anche i genitori che hanno frequentato il modulo ”Crescere nella legalità”, con l’esperta Mariolina Bonomo e la tutor Marinella Lo Grande, e che, accolti dalla dott.ssa Mignacca, hanno avuto l’opportunità di visitare il Museo. Le attività, concordate a suo tempo con la dott.ssa Susan e con il direttore Greco del polo museale, rientravano in un accordo redatto all’atto della presentazione del progetto. In seno alla manifestazione si è svolta la premiazione del concorso “Conosci il tuo museo”, promosso dall’associazione Nois rappresentata da Alida Dionisi e dai numerosi soci che hanno collaborato per la riuscita dell’evento. Vincitori per la sezione disegno: al 1^ posto Nicole Suffia, al 2^ Chiara Gueli, al 3^ Giacomo Doria. Per la sezione fotografia digitale: al 1^ posto Sara Pisana, al 2^ Nicole Florio e al 3^ Chiara Di Prima. Infine, per la sezione scrittura: al 1^ posto Michele Pellegrino, al 2^ Alessio Catalano e al 3^ Gaetano Gravina.

E, si è concluso uno dei moduli del Pon “Nonsoloscuola” che ha visto coinvolti gli alunni della scuola media- classi seconde – sezioni A e B, guidati dall’esperto prof. Mario Mangione e dalla tutor prof.ssa Giulia Mendola, che hanno realizzato una “drammatizzazione espressiva e musicale” sul “Bullismo”. La manifestazione finale si è svolta presso il cineteatro Erbita di Aidone, in piazza Filippo Cordova. Nell’ambito del modulo “Le ali…with theater 1” è stato realizzato un laboratorio teatrale in lingua madre L2 inglese e Francese, basato sul metodo CLIL, esempio efficace di buona pratica che dimostra come sia possibile integrare efficacemente in un felice connubio la metodologia CLIL, basata sull’apprendimento integrato di lingua e contenuto. In scena “Bullismo” tratto dal copione teatrale originale di Oreste De Santis e rivisitato dai ragazzi. Argomento che ha toccato alunni e genitori. L’evento è stato l’ennesima occasione di festa tra la scuola e le famiglie che hanno partecipato numerose. All’attività culturale hanno collaborato: il comune di Aidone, il prof. Costa, il prof. Sarda dell’Istituto di Istruzione Superiore E. Majorana-Cascino, gli alunni di alternanza scuola lavoro che hanno curato luci e suoni. Apprezzata peraltro l’alunna di 3^ B Maria Grazia Arena, dotata di abilità canore eccellenti.

Angela Rita Palermo
collaboratrice La Sicilia