martedì , Gennaio 19 2021

Piazza Armerina. Conclusa II edizione corso di formazione sulle demenze

Piazza Armerina. Conclusa la seconda edizione del corso di formazione sulle demenze che ha visto la partecipazione di tante persone ma soprattutto ha fatto emergere la necessità che le Aziende sanitarie definiscano ruolo, funzioni e quindi programmare la risposta più idonea alla richiesta da parte di una utenza sempre in difficoltà davanti a problemi che di giorno in giorno diventano sempre più complessi e pressanti.

Dagli interventi registrati è emersa una situazione alquanto strana e preoccupante, dato che diversi operatori hanno riferito della mancanza di una Unità di Valutazione Alzheimer (UVA) che operi nel territorio di Nicosia e di Agira. Altra criticità è stata quella di una mancata collaborazione tra i medici di MMG e le strutture deputate alla diagnosi e terapia. E’ emersa, tra l’altro, una mancata applicazione della vigente normativa circa l’utilizzo dei farmaci cosiddetti off label nel trattamento dei pazienti affetti da demenza con disturbi del comportamento. Alla fine del corso è emerso che non più prorogabile la necessità di organizzare e fornire i servizi necessari per affrontare non solo la problematica clinica ma soprattutto organizzare servizi in grado di effettuare diagnosi precoci che, in termini di management sanitario, rappresenta la conditio sine qua non per un enorme risparmio in termini economici e di costi di assistenza socio sanitaria, fermo restando un allungamento della qualità di vita di questi malati. Per quanto la situazione della provincia di Enna si rende necessario una maggiore attenzione e tanti interventi da parte della direzione della Azienda Sanitaria nei confronti del centro Alzheimer dell’ospedale Chiello di Piazza Armerina, condizionato nella sua attività, dallo scarso interesse da parte della direzione generale.