sabato , Gennaio 23 2021

Troina, il Silvio Proto, al quale è intitolato lo stadio comunale, è il medico ginecologo troinese e no il portiere della Lazio di origini leonfortesi

Ora che il Troina è ad un soffio dalla campionato di calcio di serie C, dello stadio comunale intitolato a Silvio Proto se ne parla spesso anche sulla stampa sportiva nazionale su carta stampata, in televisione e sui social. Ma sull’identità di Silvio Proto, capita di leggere sui social notizie che, ad una verifica empirica, si rivelano inesatte. Una di questa l’ho letta sul profilo di un giornalista sportivo di una televisione commerciale a diffusione nazionale.

Me l’ha segnalata Franco Proto, che ho incontrato un paio di giorni fa a Troina dove viene spesso, soprattutto in estate per trascorre quale settimana di relax. Franco Proto, di professione imprenditore, molto conosciuto negli ambienti del calcio professionistico siciliano, è originario di Troina. Qual è la notizia inesatta, o, come si dice nel gergo degli utilizzatori dei social, la “fake news”? La bufala ha a che fare con il campo di calcio di Troina, intitolato a “Silvio Proto”. Che lo stadio comunale di Troina sia intitolato a “Silvio Proto”, è un fatto incontrovertibile. Ma non è il Silvio Proto, il nuovo portiere della Lazio, di cui parla il giornalista della televisione commerciale. E’ il Silvio Proto, ginecologo, con la passione per il calcio, prematuramente scomparso alla fine degli anni ’80, quando ancora era in giovane età, per una gravissima malattia che non lascia scampo. Il medico Silvio Proto fu anche assessore del comune di Troina nella seconda metà degli anni ’70 nella giunta municipale di sinistra (Pci e Psi) guidata dal sindaco di allora, Vittorio Fiore. Straordinario fu il suo impegno da assessore comunale nel promuovere iniziative nel campo della medicina preventiva contro i tumori dell’apparato genitale femminile e le malattie della tiroide. Grazie al suo generoso impegno dettato dal suo forte senso di civico, Troina non è più paese ad endemia gozzigena. Il ginecologo Silvio Proto fu anche uno dei fondatori dell’associazione sportiva Troina Calcio nel lontano 1968. Per onorarne la memoria, la giunta municipale guidata dal sindaco Franco Amata, nel 1989, intitolò lo stadio comunale al troinese Silvio Proto, medico ginecologo. Il Silvio Proto, portiere che nel luglio di quest’anno è passato dell’Olympiakos di Atene alla Lazio, non ha nulla a che fare con lo stadio comunale di Troina. Tra i due “Silvio Proto” c’è una lontana parentela. Il nonno del calciatore Silvio Proto è originario di Leonforte da dove, negli anni ’50, partì per andare a lavorare in Belgio come minatore. Il portiere Silvio Proto nasce in Belgio. E lì diventa un calciatore famoso, che ha giocato nell’Olimpic Charleroi e nell’Anderlecht per poi passare all’Olympiakos di Atene e, nel luglio di quest’anno, dalla squadra ellenica all’italiana Lazio. Ha giocato anche nella nazionale belga. Ma non è lui il Silvio Proto al quale è intitolato lo stadio comunale di Troina. Un caso di omonimia che ha indotto in errore il giornalista sportivo di un’emittente televisiva commerciale nazionale.

Silvano Privitera