martedì , Gennaio 26 2021

Agira. Ritorna la manifestazione “L’invasione dei cavalletti”

Agira. Ritorna, dopo un anno di pausa, la manifestazione “L’invasione dei cavalletti”. L’evento artistico “en plein air”, realizzato dall’associazione “Entroterre”, in programma domani (domenica 2 settembre), presso il quartiere Santa Maria, vedrà il raduno di pittori – disegnatori-illustratori, che, armati di cavalletto, tela e colori, daranno forma all’ispirazione suggerita dal paesaggio circostante. Giunta alla sua terza edizione -la prima si è svolta nel 2015 e la seconda nel 2016 – la manifestazione, che ha avuto sempre grandi consensi – è curata dall’art promoter Pina Angemi sotto la direzione artistica di Filippo Mauceri. Una giornata con un intenso programma: iscrizione e accoglienza degli artisti alle 9. Alle 10, inizio della prima sessione en plein air, e, alle 14, inizio della seconda sessione en plein air. Alle 18, le opere realizzate verranno messe in mostra e, alle 20, premiazione degli artisti e, a seguire, intrattenimento musicale con il Trio Celtic e l’Arca di Noemi. Pina Angemi: ”Siamo una terra ricchissima di talenti, ogni talento va coltivato, amato e supportato. Diamo voce, immagine, a ciò che permane dentro ognuno di noi”. L’importante novità di questa terza edizione consiste nella realizzazione di un catalogo digitale, dedicato all’evento, che sarà donato a tutti gli artisti partecipanti che ne vorranno fare parte. Tutti i lavori realizzati resteranno esposti per un anno presso la struttura turistica Casa al Borgo. Il raduno viene concepito come momento di pura espressione artistica e vuole diventare nel tempo un punto di ritrovo, confronto e condivisione, per artisti provenienti da tutta la Sicilia e non solo. Non si tratta quindi di competizione e tutti saranno vincitori in egual modo. Solo un riconoscimento speciale per chi viene da più lontano e per gli artisti più giovani. “Questo evento di Agira– conclude Angemi- ha peraltro ispirato i laboratori itineranti di pittura che ho sperimentato e porto avanti nel nostro entroterra”.

Angela Rita Palermo
collaboratrice La Sicilia