lunedì , Gennaio 18 2021

Amichevoli per la Orlando Pallamano Haenna con poche luci e molte ombre

Una vittoria ed una sconfitta pesante sono il bilancio delle prime amichevoli giocate dalla Orlando Pallamano Haenna a Mascalucia con le due formazioni di Malta, mentre l’amichevole con il Mascalucia viene rimandata alla fine di settembre.

Intano l’allenatore gialloverde, Luca Giummulè, ha programmato per sabato pomeriggio un allenamento con il Girgenti per cercare di migliore non solo la preparazione atletica ma soprattutto la capacità di giocare una pallamano veloce e concreta così come vorrebbe l’allenatore. Le partite si sono concluse con il punteggio di 30 a 13 in favore dei gialloverdi e la seconda per 25 a 22 in favore di Malta 1. Proprio la seconda partita è quella che ha dato indicazioni maggiori perchè la Orlando Pallamano Haenna ha evidenziato i maggiori difetti ed il secondo tempo in questo senso è stato sicuramente il peggiore in tutti i sensi. Non riuscire a segnare negli ultimi 10’ sette ennesi contro tre maltesi sa di clamoroso, sta a significare che negli ultimi 20’ la squadra non solo non riusciva a muoversi con una certa disinvoltura, ma anche commetteva degli errori tecnici gravi a significare che il lavoro svolto da Luca Giummulè non è stato assimilato e bisogna che si incominci a lavorare con grande impegno visto che l’inizio del campionato di serie A2 si sta avvicinando e la formazione esordisce in trasferta a Putignano e la squadra pugliese è una formazione forte tra le migliori del torneo. A Mascalucia ha giocato in porta Nikola Catalin, che lo scorso anno ha militato nelle file del Messina e la sua prestazione è stata ricca di ombre e di poche luci, sicuramente da rivedere così come sono da rivedere tutti gli altri giocatori che hanno mostrato tanti difetti che bisogna correggere con urgenza se si vuole avere una squadra accettabile. “Poco fisico e senza testa la nostra prestazione – ha dichiarato Luca Giummulè – c’è da lavorare con grande impegno se vogliamo essere una squadra in grado di disputare con dignità il nostro campionato”.