giovedì , Febbraio 25 2021

Convegno su: “Poesie e proverbi nella parlata galloitalica di Aidone”

Aidone. Omaggio a Gaetano Mililli e alla sua opera “Poesie e proverbi nella parlata galloitalica di Aidone”. Questo l’incontro, per martedì 25 settembre 2018, alle ore 18, presso la Fondazione Marida Correnti, organizzato dall’Università del Tempo libero, presieduto da Franco Colombo.
L’evento, a cura della professoressa Franca Ciantia, vedrà l’incontro con l’autore Gaetano e Mililli nonché con Pina Caruso, Andrea Rissignolo e Gianlorenzo Suffia, questi ultimi interpreti dei testi. “Il dialetto parlato in Aidone, unitamente a quello di Nicosia, Piazza Armerina, San Fratello e Sperlinga, afferma la prof. Ciantia, viene denominato dai linguisti galloitalico. Questi dialetti, soprattutto nella fase più antica, si differenziavano dal siciliano per caratteristiche fonetiche, morfologiche e lessicali”.
“La loro origine, puntualizza la Franca Ciantia, va ricercata ai tempi della dominazione normanna e sveva della Sicilia, dall’XI al XIII secolo, quando fu favorita l’immigrazione per ricostruire e ripopolare paesi e contrade sconvolte dalle guerre. Vi si insidiarono con la loro cultura e la lingua che in alcune contrade, come le nostre,divenne predominante. Le aree di provenienza erano soprattutto Lombardia, Piemonte, l’antica Gallia Cisalpina, da qui la definizione di gallo italico e la relativa somiglianza con il francese che salta anche all’orecchio del profano”.

Nino Costanzo