mercoledì , Gennaio 20 2021

Piazza Armerina: presentazione progetto di formazione e informazione sulle demenze

Piazza Armerina. Nel corso della proiezione del film del regista palermitano Egidio Termine dal titolo “un figlio sospeso” presso l’aula magna dell’Istituto Industriale di Piazza Armerina, il presidente dell’Aima, Giuseppe Micali, e le dottoresse Fabiola Rossetto e Desirèe Leonardo hanno presentato il progetto, approvato dall’Assessorato regionale alla Salute, che interesserà tutta la provincia, di informazione e formazione nel campo delle demenze tenuto conto che nel territorio provinciale si registra la presenza di circa 2.200 malati di demenza e non sempre adeguatamente assistiti. Come collaboratore scienfitico ci sarà il neurologo dottor Claudio Millia, direttore del Centro Diurno Alzheimer dell’Ospedale Chiello. Il progetto avrà come elemento conclusivo la realizzazione di un documentario, affidato al regista Termine, che mostrerà l’evolutività della malattia dementigena e la possibilità di interventi specifici. Il progetto prevede anche la partnership con l’Azienda sanitaria di Enna, gli enti locali, ed il primo comune a farsi avanti è stato Leonforte e lunedì ci sarà un incontro in tal senso, le scuole, le associazioni di volontariato e le organizzazioni sindacali. Il progetto avrà la durata annuale e gli obiettivi che il progetto si prefigge saranno quelli della prevenzione e promozione della salute ed aumento della consapevolezza della malattia (demenza) e si prefigge anche la conoscenza ed il corretto uso dei servizi sanitari. “I servizi che Aima provinciale offre – dichiarano le psicologhe dell’Aima Rossetto e Leonardo – sono lo sportello di ascolto, caffè Alzheimer presso i comuni della provincia che faranno richiesta, corsi di formazione ed informazione rivolti ai medici generici, caregiver, studenti e terzo settore, distribuzione di un vademecum informativo e formativo sulla demenza, trasmissione dei dati epidemiologici della provincia tramite iniziative radiofoniche e televisive”.