martedì , Gennaio 26 2021

Nasce l’Ennese femminile di calcio, parteciperà al campionato di serie D

Enna. Grazie all’intervento di Francesco Paolo Fazzi, ex giocatore ed ex dirigente, e del professor Vittorio Ricerca nasce ad Enna l’Ennese Calcio femminile, che parteciperà al prossimo campionato di serie D di calcio a 5, che partirà il 24 novembre, presenti quattro società ennesi, tre siracusane ed una ragusana.

Per Francesco Paolo Fazzi e Vittorio Ricerca si tratta della seconda esperienza come dirigenti, tenuto conto che la prima con il settore maschile è fallita perché ceduta la squadra, che si trovava in C1 maschile di calcio a 5 all’Enna Calcio, è sopravvissuta per un anno, poi è scomparsa con grande rammarico. Tutto nasce dall’idea dei due dirigenti, che hanno assorbito dopo parecchie trattative il Gruppo Lakers Women Soccer, che la scorsa stagione hanno vinto la Young Champions Cup del campionato Uisp e che erano decise a cambiare qualità del campionato e quindi ad iscriversi in un campionato federale e come secondo impegno quello di aprire una scuola di calcio femminile a frequenza gratuita con la partecipazione di ragazze nate dal 2004 al 2009. Tra le partecipanti alla squadra maggiore ci sono due sorelle, Mara e Valeria Pisano, che hanno una storia particolare perché si tratta di due giocatrice che negli 1995/2001 hanno vinto due scudetti e due Coppe Italia di pallamano con la mitica Libertas De Gasperi, allenata dalla grande Liliana Granulic, oggi allenatrice della nazionale Under 17 femminile. La squadra sarà allenata da Mario Druso, che vanta una certa esperienza nel calcio a 5. Oltre alle sorelle Pisano della squadra fanno parte Sonia e Samantha Stivala, Giuseppina Giacobbe, Adalgisa Dottore, Alessandra Dell’Aria, Alessandra Parlagreco, Maria Sonia Fazzi, Pamela Marulla, Stefania Rivoli, Marilena Riccobene e Cristina Renzullo. La squadra sul piano tecnico ha buone possibilità, bisognerà vedere quale sarà l’impatto in un campionato federale come quello che inizierà il prossimo 24 novembre, il cui calendario ancora dovrà essere pubblicato.