martedì , Gennaio 19 2021

Piazza Armerina: all’interno del vescovado un centro di assistenza dei malati di Alzheimer

Piazza Armerina. Alzheimer, possibilità di realizzare un centro residenziale sono stati gli argomenti più importanti trattati nel corso di un incontro tra il vescovo Don Rosario Gisana ed il direttivo dell’ Associazione Italiana Malati di Alzheimer composto dal presidente Giuseppe Micali, vice presidente Alfonso Aguglia e psicologa Fabiola Rossetto. Il vescovo è stato informato della organizzazione di corsi di informazione/formazione che stanno coinvolgendo istituzioni, esperti, medici di famiglia, familiari. Un’ adesione di massima è arrivata dai Comuni di Enna, Piazza Armerina, Aidone, Barrafranca, Leonforte, Nissoria, ma anche altri Comuni hanno dato la loro disponibilità ad organizzare il corso nel quale esperti del settore detteranno le linee guida per poter assistere i familiari ed i malari di Alzheimer che in provincia sono tanti: circa 2.200 su tutto il territorio ennese.

La novità adesso è la disponibilità del vescovo ad aprire un tavolo tecnico per discutere sulla possibilità di creare, all’ interno del Vescovado, un centro residenziale di assistenza dei malati di Alzheimer, molto importante per il territorio tenuto conto che il Centro diurno del Chiello di Piazza Armerina non sempre risponde alle esigenze delle famiglie e all’ interno dell’ Asp pare non ci sia tanta disponibilità a migliorare la situazione. Il 16 maggio alle 19 alla Diocesi, coordinato dal vescovo Gisana, si aprirà un tavolo tecnico tra il direttivo dell’ Aima provinciale, gli esperti del Vescovado, i tecnici, un consulente scientifico – potrebbe essere il dottor Claudio Millia – per discutere sulla possibilità di aprire un Centro residenziale.