domenica , Gennaio 24 2021

Enna: incontro medici sportivi su problematiche visite mediche

Pergusa ha accolto l’assemblea dei medici dello sport della provincia. A relazionare è stato il presidente Angelo Sberna che si è soffermato in particolare sulle due importanti novità riguardanti in ambito nazionale la transizione fra “Coni Servizi” e “Sport e Salute SpA” ed in ambito siciliano i finanziamenti regionali al mondo dello sport siciliano.

Per quanto riguarda il primo punto si è in attesa di vedere i decreti attuativi, ma Sberna ha sottolineato come la consolidata collaborazione fra UO di Educazione alla Salute dell’Azienda sanitaria e Coni provinciale ha permesso di fare delle importanti esperienze nel campo della salute attraverso l’attività fisica e creare una rete di palestre in tutta la provincia per fornire tali servizi. Vi è la speranza che le novità future troveranno la provincia di Enna molto preparata. In più è in fase di avvio una nuova iniziativa che riguarderà i lavoratori di età compresa fra i 40 e 60 anni. In tutti i progetti è sempre stata coinvolta la Medicina dello Sport dell’Azienda sanitaria, ora diretta dalla Dr. Vincenza Di Cataldo, che era presente alla riunione. Per quanto riguarda i finanziamenti regionali allo sport si è paventata una riduzione del contributo che penalizzerà tutto lo sport provinciale, soprattutto perché è prevista una notevole diminuzione dei contributi allo sport di base, salvaguardando le cifre dedicate allo sport di élite. Purtroppo la provincia di Enna avrà solo due Società sportive che beneficeranno di quest’ultimo contributo (per i campionati di Torball e Pallamano), mentre tutte le altre avranno meno risorse. Una situazione che sicuramente non consente la crescita delle attività sportive in provincia in molti casi condizionata dalla mancanza di risorse provenienti dalle sponsorizzazioni che nel territorio sono veramente poche e scarsamente efficaci.