mercoledì , Luglio 28 2021

Consiglio regionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa ad Enna

Enna. Si è svolto giorno 9 marzo il Consiglio regionale 2019 della Rete Mondiale di Preghiera del Papa – Apostolato della Preghiera. A fare gli onori di casa è stato don Filippo Incardona Direttore Diocesano AdP di Piazza Armerina che, accogliendo i Presidenti e i Direttori delle Diocesi provenienti delle varie parti della Sicilia, ha dato inizio ai lavori presieduti dal Promotore Regione Sicilia Padre Salvatore Fiumanò. Il consiglio è un’occasione per un confronto di idee e per relazionare sulle varie attività che sono state condotte nelle varie Diocesi durante l’anno appena trascorso. Si è anche parlato del pellegrinaggio internazionale con l’udienza speciale del Papa in occasione dei 175 anni di fondazione dell’Apostolato della Preghiera.

L’Apostolato della Preghiera è stato fondato a Vals, presso Le Puy in Francia, il 3 dicembre 1844: festa di San Francesco Saverio, in un seminario dei padri gesuiti. I seminaristi si erano entusiasmati leggendo le lettere dei padri missionari in India e volevano anch’essi partire in missione per salvare anime. Il padre Francesco Saverio Gautrelet, loro direttore spirituale, ebbe un’ispirazione e la propose ai giovani: praticare l’apostolato soprattutto attraverso la preghiera in attesa di impegnarsi in esso direttamente al termine della loro formazione teologica. Così ebbe inizio l’AdP (Apostolato della Preghiera), in una casa di giovani religiosi e studenti, per fornire loro “un mezzo per esercitare il loro zelo, unendosi all’apostolato molto nascosto, ma molto efficace del Cuore Eucaristico di Gesù, che salva il mondo nel nascondimento del tabernacolo”. Questa bellissima via di vita e santità tracciata da Padre Gautrelet fu fatta propria dal suo successore e confratello padre Enrique Ramière che fissò le regole e il carisma dell’AdP legandolo alla devozione e Apostolato del Sacro Cuore di Gesù. “L’apostolato della preghiera è l’apostolato di Gesù Cristo che continua nei suoi membri. Ma è dal Suo Amore, dal Suo Cuore che la loro preghiera prende a prestito la sua efficacia, è questo Divin Cuore che è il fondamento della loro fiducia”. Per volere di Papa Francesco l’Apostolato della Preghiera è stata ricreata in Rete Mondiale di Preghiera e a questa il Santo Padre affida la missione di far conoscere, promuovere e stimolare la preghiera per le sue intenzioni. La meditazione di queste apre il nostro sguardo e il cuore ai bisogni del mondo offrendo, un percorso spirituale che permette di uscire dalla globalizzazione dell’indifferenza e aprirsi alla compassione per il mondo. Alla Rete, elevata ad Opera Pontificia, possono fare parte tutti i gruppi e movimenti cattolici nell’unità di Preghiera. Il consiglio è stata un’occasione per ricordare con affetto, per il suo eccellente lavoro svolto in seno all’AdP, l’uscente Presidente Nazionale Giovanni Alessi.

Rosario Colianni