venerdì , Maggio 7 2021

Piazza Armerina. Omicidio Enrico Coco: per Mario Grillo non più omicidio volontario ma preterintenzionale

Mario Grillo
Piazza Armerina. Era stato disposto il fermo disposto dal Pubblico Ministero di Mario Grillo, classe ’66, gravemente indiziato del delitto di omicidio nei confronti di Enrico Coco, di anni 44, artigiano fabbro, deceduto nello stesso pomeriggio a seguito di accoltellamento da parte del Grillo, avvenuto il 30 maggio scorso. A seguito dell’istanza del difensore Sinuhe Curcuraci, dell’accertamento medico legale del PM che ha dimostrato la fatalità dell’evento, in alcun modo voluto dal Grillo, sostituita la misura cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari.
Ed a seguito della perizia del medico legale, dott.Cataldo Raffino, è stato modificato il capo di imputazione da non più omicidio volontario ma preterintenzionale.