domenica , Gennaio 24 2021

Valguarnera: Asp Enna avrebbe rilevato gravi inadempienze e violazioni del cantiere servizio raccolta rifiuti per i lavoratori RSU

Valguarnera. Il gruppo consiliare “L’Altra Voce” attraverso una interrogazione chiede spiegazioni al sindaco sullo stato di precarietà in cui versa l’area del cantiere riservato ai dipendenti del servizio raccolta rifiuti e quali iniziative intende intraprendere nei confronti della Progitec s.r.l affidataria dello stesso. Tutto ciò alla luce dell’attività ispettiva svolta il mese scorso dal dipartimento di prevenzione dell’Asp di Enna che avrebbe rilevato gravi inadempienze e violazioni sullo stato del cantiere. Esse riguarderebbero –da quanto riportato dagli ispettori- “l’area cantiere, gli ambienti e i luoghi di lavoro del personale dipendente, a garanzia delle norme minime igienico-sanitarie (in particolare servizi igienici e spogliatoi)”. Le criticità rilevate sarebbero tutte addebitate alla ditta affidataria del servizio, tra le quali che non si sarebbe adoperata ad attrezzare idoneamente all’interno dell’area cantiere, gli ambienti e i luoghi di lavoro del personale dipendente; che all’interno dell’area cantiere il fabbricato esistente è inutilizzato; e che dallo stesso servizio Siav dell’Asp si è evinto che nessuna richiesta di parere, relativamente al servizio di raccolta e smistamento dei RSU è stata mai inoltrata all’Asp. Alle contestazioni mosse il referente dell’area cantiere avrebbe riferito che l’azienda appaltatrice sta provvedendo ad attrezzare l’area con idonei manufatti prefabbricati da utilizzare per il personale. Il resoconto di quanto riscontrato, con nota 4 aprile, è stato inviato dallo stesso dipartimento prevenzione dell’Asp, al gruppo politico “L’Altra Voce” che aveva segnalato le criticità, all’Ispettorato del Lavoro di Enna, al Prefetto, alla Procura della Repubblica, al Sindaco e al responsabile della ditta Progitec. Secondo gli interroganti:“i fatti rilevati costituiscono inadempienze contrattuali che impongono determinazioni concrete da parte dell’affidatario del servizio e quindi dello stesso Ente; che il non aver costituito un idoneo luogo per gli operatori del cantiere possa costituire un illecito utile all’azienda di diverse migliaia di euro mensili che nel lungo periodo potrebbero quantificarsi in oltre 100 mila euro di risparmio”. A tale riguardo i consiglieri Speranza, Arcuria, Cavallaro, Profeta interrogano il sindaco per conoscere quali iniziative intende assumere nei confronti della ditta appaltatrice per le accertate violazioni comunicate dal dipartimento di prevenzione dell’Asp; se è a conoscenza delle modalità di esecuzione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e in particolare se all’interno del cantiere vi siano operatori che svolgono l’attività a tempo pieno ed altri a tempo parziale, se i lavoratori svolgono attività in orario notturno e festivo e se dalle loro buste paga si evincono pagamenti conformi alle norme contrattuali di settore; infine, se è a conoscenza che la ditta che svolge il servizio aggiuntivo verde pubblico, abbia provveduto ad assumere nuovo personale e quali criteri sono stati utilizzati per l’individuazione dei soggetti assunti.

Rino Caltagirone

: Interrogazione – Inadempienze della ditta Progitec
Vista la nota trasmessa dal Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP che testualmente recita “ la ditta affidataria del servizio raccolta rifuti nel comune di Valguarenra non si è adoperata ad attrezzare idoneamente all’interno dell’area cantiere gli ambienti e i luoghi di lavoro del personale dipendente a garanzia delle norme minime igienico/sanitario ( in particolare servizi igienici comprensivi di spogliatoio) “;
Considerato che i fatti rilevati costituiscono inadempienze contrattuali che impongono determinazioni concrete da parte dell’affidatario del Servizio e quindi del nostro Ente;
Ritenuto che il non avere costituito un idoneo luogo per gli operatori del cantiere possa costituire un illecito utile all’azienda che si può quantificare in diverse migliaia di euro mensili e considerato il lungo periodo in cui ha svolto il servizio per conto del nostro comune si presuppone che il risparmio della Ditta possa essere quantificato in oltre 100 mila euro;
per quanto sopra detto
Interroga il Sindaco
per conoscere quali iniziative intende assumere nei confronti della ditta per le accertate violazioni comunicate dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASP;
se è a conoscenza delle modalità di esecuzione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed in particolare se all’interno del cantiere vi siano operatori che svolgono l’attività a tempo pieno ed altri a tempo parziale, se i lavoratori svolgono attività in orario notturno e festivo e se dalle loro buste paga si evincono pagamenti conformi alle norme contrattuali di settore;
se è a conoscenza che la ditta che svolge il servizio aggiuntivo, verde pubblico, abbia provveduto ad assumere nuovo personale e quali criteri sono stati utilizzati per l’individuazione dei soggetti che sono stati assunti.
F/to I consiglieri comunali
Speranza Giuseppe, Arcuria Giuseppe, Cavalla Maria Grazia, Profeta Giuseppe