mercoledì , Aprile 14 2021

A Valguarnera per Forza Italia sono ingenti le anticipazioni di tesoreria richieste dall’Amministrazione

Valguarnera. Per Forza Italia sono ingenti le anticipazioni di tesoreria chieste all’istituto cassiere. Concetta Dragà capogruppo del partito, tramite interpellanza, ne chiede conto al sindaco, al al responsabile del servizio economico- finanziario e ai revisori dei conti. Continua a rimanere sotto la lente di ingrandimento questa forma di finanziamento, che sono le anticipazioni di Cassa, nel mirino adesso il 2018 e 2019. A puntare l’indice su questo scottante argomento erano stati nei mesi scorsi i consiglieri de L’Altra Voce, adesso è la consigliera di FI. Con due delibere di Giunta –sottolinea la Dragà- l’amministrazione ha chiesto all’istituto cassiere Unicredit, per il solo 2018, la somma di euro 1.941.759 e per il 2019 1.138.646. Importi ritenuti elevati, che generano interessi passivi rilevanti. L’esponente di FI tiene a puntualizzare che il ricorso alle anticipazioni di tesoreria, così come prevede l’articolo 222 del TU, debba avvenire solo in casi eccezionali, in situazioni di estrema difficoltà di Cassa e non per sopperire a qualsiasi tipo di spesa. La legge infatti prevede che l’anticipazione dovrà garantire esclusivamente il pagamento delle retribuzioni del personale dipendente e l’assolvimento delle spese obbligatorie e non facoltative. A tale riguardo l’esponente di opposizione chiede ai destinatari, per maggiori chiarimenti, copia del rendiconto delle anticipazioni relative all’esercizio finanziario 2018 che metta in risalto gli interessi passivi pagati e copia dell’elenco analitico per singola voce dei pagamenti effettuati nel corrente anno 2019 con relativa motivazione.

Rino Caltagirone