martedì , Marzo 2 2021

Aidone: nasce l’associazione ecomuseale “I semi di Demetra”

Aidone. E’ partita da un moto di aggregazione e si è concretizzata nell’associazione ecomuseale: “I Semi di Demetra”, la nuova realtà che impreziosisce il panorama associativo territoriale ed il suo valore aggiunto è rappresentato dalla forte coesione sulle finalità condivise. Gli obiettivi della neonata associazione si evincono dal suo Statuto: “documentare, recuperare, testimoniare, salvaguardare e far conoscere la memoria storica, la vita, le figure e i fatti, la cultura materiale e immateriale, il paesaggio naturale, le relazioni tra ambiente naturale e ambiente antropizzato, le tradizioni, le attività, le pratiche di vita e di lavoro e le produzioni tipiche locali”. “Il fronte comune delle associazioni e dei liberi cittadini aidonesi – spiega lapresidente Maria Rosaria Restivo, prof. di Lettere e giornalista – nasce in opposizione alla decisione dell’ex assessore Vittorio Sgarbi di rimuovere la Dea di Morgantina dal museo archeologico di Aidone. In quell’occasione, con la manifestazione “Dea Inamovibile” la cittadinanza riunita diede prova di forza e coesione rispetto alle forze centripete che non tenevano conto di essa”. Eletto il Comitato esecutivo, che rimarrà in carica tre anni, guidato dalla prof. Restivo, insieme ad: Attilio Trovato, Franca Ciantia, Concetta Oliveri, Serena Raffiotta, Lorenzo Misuracca, Alfredo Calcagno, Erminio Gattuso, Alfredo Calcagno. L’Ecomuseo aidonese “I semi di Demetra” fa proprio l’esempio del Piemonte che conta circa 90 istituti ecomuseali. “Il piccolo paese in provincia di Enna dà un grande segnale di innovazione sociale, credendo ed investendo in un progetto che guarda al futuro di queste istituzioni” aggiunge la prof. Restivo-. Nei locali della Factory Rocca di Cerere (ex Macello), in piazza Giovanni Paolo- Circonvallazione- si è svolto il convegno: “Il Galloitalico e la presenza aleramica in Sicilia”, organizzato con il circolo culturale “I Marchesi del Monferrato” che ha fatto proprio il progetto “Aleramici in Sicilia”. Primo appuntamento di una serie di interessanti iniziative culturali.

Angela Rita Palermo