venerdì , Settembre 17 2021

Sant’Egidio – Teramo. Con un falso profilo femminile su Facebook, coppia ennese fa ‘innamorare’ un artigiano per spillargli 2.000 euro

Avevano creato un falso profilo femminile su Facebook e con questo avevano adescato in rete un artigiano 56enne, con il quale avevano instaurato una relazione virtuale fatta di effusioni amorose al telefono, all’altro capo del quale l’uomo credeva ci fosse la sua nuova fiamma. La messa in scena aveva un obiettivo illecito, perché la donna ogni volta chiedeva somme di denaro, seppur di modico importo: e quando la vittima era indecisa o negava la transazione, allora partivano le minacce con atteggiamenti persecutori ed intimidatori. La vicenda andava avanti da alcuni mesi, quando i figli dell’artigiano da una confidenza del genitore si sono accorti che qualcosa non andava. Hanno convinto il padre a presentare una denuncia ai carabinieri di Sant’Egidio alla Vibrata. E’ stato accertato che fino a quel momento, il 56enne aveva versato alla fantomatica amante, con pagamenti attraverso PostePay, una somma di circa 2.000 euro. Le indagini dei carabinieri hanno consentito di individuare una coppia di siciliani, E.T, 49 anni, donna, e M.N, uomo di 54 anni, entrambi residenti in provincia di Enna, già noti alle forze di polizia. I due sono stati deferiti al Tribunale di Teramo e dovranno rispondere di concorso in estorsione continuata.