martedì , Aprile 13 2021

Aidone. Movida notturna, schiamazzi e rifiuti. Non rispettata ordinanza sindacale

Aidone. La recente ordinanza del sindaco di Aidone Nuccio Chiarenza del 7 giugno scorso ha regolato l’attività di intrattenimento musicale che, con la stagione estiva, si intensifica, autorizzando i locali all’attività musicale fino alle ore 02:00 del giorno successivo di tutti i sabati ed i prefestivi, fino alle ore 01:00 dal lunedì al venerdì. Con la stessa ordinanza ha vietato agli operatori commerciali la vendita per asporto di bevande e di alcolici in contenitori di vetro, durante tutta la giornata (da mezzanotte alle 24:00) al fine di contrastare le problematiche relative all’abbandono di contenitori – bottiglie di vetro o di latta. Regole che nessuno osserva almeno quelle relative all’abbandono di bottiglie di vetro o di altro tipo. A pochi passi dalla piazza Filippo Cordova, in pieno centro cittadino, in cui si concentrano i giovani della movida notturna, visto la presenza di un pub e di altri locali, si trova la via Ranfaldi, una di quelle stradine diventate punto di riferimento di diversi giovani che si spostano, in questo luogo, a schiamazzare, a urlare, a bere, fino a tarda notte disturbando la quiete dei residenti ed abbandonando rifiuti come bottiglie di vetro e lattine vuote ma anche cartoni di pizze ed altro. Spesso le bottiglie vengono rotte costituendo anche un grave pericolo per residenti e passanti. E’ una situazione che persiste tutto l’anno e che aumenta con la stagione estiva. La foto, scattata martedì scorso, documenta una scala in via Ranfaldi, con bottiglie vuote di birra, ed è successiva all’ordinanza emessa dal sindaco Chiarenza, che fa capire come il provvedimento purtroppo non venga rispettato.

Angela Rita Palermo