lunedì , Gennaio 25 2021

L’Enna Calcio vince il primo Memorial “Giovanni Romano e Michele Caruso”

L’Enna Calcio, arricchita dalla presenza dell’allenatore Cosimano e dal vice presidente Stompo, si è aggiudicato il primo Memorial “Giovanni Romano e Michele Caruso” , per ricordare magistrato ed avvocato scomparsi recentemente e tragicamente, battendo la formazione degli avvocati per 3-2. Una partita ricca di colpi di scena, incerta dal principio alla fine, poi la maggior freschezza dei gialloverdi ha prevalso davanti alla formazione degli avvocati.

Per il terzo e quarto posto le Forze dell’ordine hanno battuto la formazione dei Magistrati ai calci di rigore (5-4). Un quadrangolare insolito, importante per la sua rilevanza sociale, che ha visto la presenza del prefetto Giusi Scaduto, del presidente del Tribunale Paolo Pitarresi, il questore Romeo, il comandante della GdF Licari, il tenente colonnello dei CC Mennella. In campo sono scesi per giocare una decina di minuti il Procuratore Palmieri ed il Sostituto Procuratore della DdA Condorelli. La fase eliminatoria ha visto l’Enna Calcio battere le Forze dell’Ordine per 4-2, in grande evidenza Maggio, autore di tre gol, mentre facile il successo degli Avvocati trascinati da Petralia nei confronti dei Magistrati per 4-0 con doppietta di Zuccalà. Un solo tempo per il terzo e quarto posto, mentre la partita tra Enna Calcio e Avvocati è stata tiratissima ed incerta sino alla fine. Particolare commozione nella premiazione del padre di Giovanni Romano, presente alla manifestazione. L’impegno di tutti è stato quello di ripetere la manifestazione ogni anno per ricordare Giovanni e Michele e l’Enna Calcio ha promesso di aprire il Gaeta alle attività sociali e sportive.