mercoledì , Gennaio 20 2021

Piazza Armerina. Consigliera Anna Zagara: il nome Mad Fest è stato veramente azzeccato

Piazza Armerina: il nome Mad Fest è stato veramente azzeccato. Ad oggi, 9 Agosto 2019 i lavori sono ancora in corso e l’inizio delle attività è fissato per giorno 10 Agosto 2019. La conferenza dei servizi che, almeno quindici giorni prima, avrebbe dovuto eseguire i collaudi a fine lavori e rilasciare i necessari e regolari certificati di agibilità dei luoghi, piani di sicurezza dell’evento e piano di evacuazione non può, o almeno non potrebbe rilasciare in tempo utile la documentazione necessaria, visto i lavori ancora in corso. Perciò, chi firmerà per la regolare esecuzione in sicurezza? Vorrei ricordare che trattasi di edificio privato. Peraltro, il percorso presenta delle passerelle, le stesse mi chiedo se siano a norma, la stessa richiesta vale anche per l’impianto elettrico, esiste un certificato di conformità? Non posso non chiedere un accesso agli atti, per verificare con quali soldi si pagheranno le fatture, chi pagherà tutti i lavori che si stanno eseguendo, da quale capitolo sono state impegnate le somme dei lavori che, considerata la location sottoposta a vincolo; è stata richiesta autorizzazione alla soprintendenza? A proposito di somme impegnate, stanno per scadere i termini della presentazione del piano di riequilibrio, un piano di riequilibrio che non vuole arrivare in vetta, infatti, da ultime di dichiarazioni del funzionario del settore economico, giunge voce che, lo stesso non si ritroverebbe più in possesso di tutti dati contabili del nostro ente…………. escamotage per tenere buona l’amministrazione dinanzi la sua posizione di funzionario o verità? Che possa essere l’una o l’altra come risposta poco importa, il Mad Fest era già iniziato diversi mesi orsono.

Anna Zagara
Consigliere comunale di Piazza Armerina