lunedì , Gennaio 18 2021

La pallamano siciliana prepara la stagione agonistica

La Pallamano siciliana prepara per tempo la sua stagione agonistica, puntando soprattutto sul campionato di serie B maschile, sulla A2 femminile e sull’attività giovanile. Una riunione delle società siciliane è avvenuta ad Enna nella sala multimediale della Cgil in via Civiltà del Lavoro. Aula molto affollata perché sono stati presenti oltre al consiglio regionale con il presidente Sandro Pagaria in testa, i dirigenti di tutti le società siciliane, tranne quelle marsalesi per difficoltà operative, per cui è stato possibile affrontare tutti gli argomenti più importanti che travagliano la pallamano siciliana. Intanto è stato comunicato ufficialmente che il campionato di serie B maschile vede ai nastri di partenza otto squadre Aetna Mascalucia, Aretusa, il Giovinetto Petrosino, Orlando Pallamano Haenna, Scicli, Ragusa, Messina, Valens di Palermo, mentre hanno rinunziato Ali Marsala, Avola e Rosolini. Ancora da definire il quadro del campionato regionale di serie A2 femminile, che vede la partecipazione di squadre campane e laziali. Confortanti invece le notizie che arrivano dall’attività giovanili, specie quella maschile visto che nell’under 17 ci sono ben diciotto squadre e si formeranno due gironi con la presenza della Orlando Pallamano Haenna e diciotto squadre anche per quanto riguarda il campionato under 15 maschile. Nel corso della stagione agonistica ci saranno anche incontri per migliorare la qualità della pallamano siciliana anche a livello di allenatori. A questo proposito c’è una iniziativa della Orlando Pallamano Haenna che vuole portare in Sicilia il tecnico croato Lino Cervar che è stato allenatore della Nazionale Italiana ed ha vinto campionato del mondo ed Olimpiadi.

Intanto, da una settimana la Orlando Pallamano Haenna ha iniziato la preparazione in vista del campionato di serie B maschile ,il cui inizio si prevede ai primi di ottobre. A guidare la squadra Luca Giummulè che usufruirà anche della collaborazione di Mario Filiciotto e dell’allenatore dei portieri Andrea Bongiovanni, il quale ha avuto la possibilità di seguire un corso a livello nazionale. Quest’anno il lavoro di preparazione sarà più difficile perché ci sarà da amalgamare il gruppo dei giocatori provenienti dalla serie A2 ed il gruppo dei giovani che provengono dal campionato Under 17. Un amalgama difficile e complessa anche se i ragazzi hanno dimostrato tanto impegno e tanta passione perché capiscono che si tratta di affrontare per loro un campionato più tecnico e più ricco di agonismo. La squadra di serie A2 ha perduto tanti pezzi a cominciare da Manuel Russello, trasferitosi nel Bologna di A1, Saverio Larice e Massimo Giunta sono passati allo Scicli, il pivot Zoe Mizzoni all’Albatro Siracusa, mentre per motivi di studio e di lavoro Daniel Serravalle ha deciso di smettere di giocare, almeno allo stato attuale. Sono rimasti in squadra i due nisseni l’ala Castronovo e il portiere Lo Guasto per cui gli allenatori si trovano ad avere un organico di venti persone con il quale affronteranno il campionato di serie B con l’obiettivo primario di far crescere fisicamente e tecnicamente i giovani dell’under 17. I primi giorni si è lavorato sulla preparazione fisica, ma già si incominciano a provare degli schemi di gioco visto che Luca Giummulè vuole cambiare parecchio e vuole dare dinamicità e tecnica alla manovra gialloverde. I dirigenti Luigi Savoca ed Enzo Arena si stanno muovendo per organizzare alcuni incontri amichevoli mentre a fine anno si festeggeranno i 50 anni di vita della società ennese.