giovedì , Gennaio 21 2021

Calascibetta: sicurezza ripristinata “a velocità della luce” in Via Maddalena dopo la segnalazione dei Consiglieri della Lega

Calascibetta. Neppure 24 ore dopo la segnalazione dal titolo: Lavori “Cicirello” la Lega tuona: “mancanza di sicurezza per i cittadini”) i lavori per il recupero delle zone degradate (Via Maddalena) hanno assunto un aspetto totalmente differente rispetto allo scenario osservabile fino al 27 ottobre u.s.
Già ieri, la sicurezza per i cittadini e le modalità di esecuzione dei lavori in Via Maddalena, sono state la preoccupazione primaria e principale della ditta, cui sono stati affidati i lavori di ripristino delle banchine. Sono apparse tabelle, sono stati approntati sistemi di separazione dei lavori dalla sede stradale, sono stati ripuliti gli ingressi delle case e dei garage dai detriti con accuratezza, ed è stato istallato anche un WC mobile.
Il tutto a tempo record.
Probabilmente il vicesindaco, nonché assessore ai lavori pubblici, residente nelle immediate vicinanze, si è accorto delle condizioni precarie del cantiere e ha provveduto immediatamente a redarguire la ditta.
“Prendiamo atto – hanno dichiarato i consiglieri della Lega Lo Vetri e Dello Spedale – che la risposta dell’amministrazione alla nostra protesta mediatica è arrivata in tempi molto rapidi. Siamo molto soddisfatti per la celerità! Ma vogliamo sollevare un’altra questione molto importante, relativa alla mancanza di controlli in diversi settori del territorio che meritano attenzione.
Abbiamo notato, infatti, che a Pianolonguillo, nella zona degli impianti sportivi, proprio nelle adiacenze di quella che doveva esser la pista pedonale finanziata con il bilancio partecipato, ci sia lo sversamento di materiali edili di risulta. Questi dovrebbero essere rifiuti speciali da conferire nell’apposita discarica.
Nessuno vede, nessuno sa, e intanto sembra si sia formata una discarica abusiva a cielo aperto in una zona ricca di falde acquifere che potrebbero essere inquinate.
Che fanno sindaco e amministrazione? Probabilmente diranno che non ci possono fare niente, in quanto la competenza potrebbe essere della S.R.R.
Vorremmo far notare, con l’occasione, che attualmente la raccolta e il conferimento dei rifiuti solidi urbani sono gestiti dal Comune di Calascibetta in regime di emergenza: tre anni e mezzo di emergenza, che nessuno ha mai visto e compreso… Restiamo comunque sempre in tema di sicurezza, anche se sanitaria e pretendiamo risposte ed interventi celeri per i cittadini che auspicano legalità”.

La Redazione sente il dovere di ringraziare l’Amministrazione comunale tutta per avere accolto ed ottemperato – ripetiamo la frase dei due Consiglieri: “a velocità della luce” quanto segnalato.