martedì , Marzo 9 2021

Aidone. Incontro all’Asp di Enna tra l’amministrazione comunale e i vertici dell’Asp sul poliambulatorio

Aidone. Iincontro all’Asp di Enna tra l’Azienda rappresentata dal direttore generale Francesco Iudica e dal responsabile del distretto socio-sanitario Antonino Piero Nocilla e l’amministrazione comunale di Aidone rappresentata dal primo cittadino Nuccio Chiarenza, dal vicesindaco Serena Schillirò, con delega alla Sanità, e dal presidente del consiglio comunale Filippo Curìa. Durante l’incontro sono state chieste garanzie sul potenziamento delle specialistiche presenti al poliambulatorio per fare in modo che i cittadini di Aidone possano fruire di servizi specialistici sul posto. “Sin dall’insediamento, l’amministrazione comunale di Aidone ha posto attenzione alla tutela e allo sviluppo dei servizi sanitari presenti sul territorio. Già fin dai primi mesi, abbiamo inviato una lettera al direttore generale dell’Asp con la quale si richiedeva il potenziamento dei servizi presenti al poliambulatorio di Aidone. Nell’incontro di venerdì l’amministrazione ha fatto presente che il mantenimento e il potenziamento delle consulenze specialistiche costituiscono una necessità, soprattutto per gli over 65 che non guidano e non hanno familiari che possano accompagnarli, tenuto conto peraltro che l’inverno particolarmente rigido potrebbe in alcuni giorni creare complicazioni negli spostamenti verso altri comuni”. – dichiara la vicesindaca Schillirò. Nello specifico, oltre al mantenimento delle specialistiche di Ortopedia, Geriatria e Diabetologia, al servizio di Igiene pubblica con i servizi di vaccinazioni, organizzati coerentemente con il numero dei bambini e degli adolescenti, il servizio prelievi per un numero di ore settimanali congruo alle esigenze dei pazienti di Aidone, il servizio di Medicina legale recentemente ottenuto, è stato chiesto un potenziamento dei servizi sanitari inserendo con massima priorità la specialistica di Cardiologia e altre importanti consulenze quali Oculistica, Urologia, Ginecologia e Neurologia. “La Direzione dell’Asp, da subito, – prosegue Schillirò- disponibile al dialogo istituzionale e ad un’organizzazione razionale dei servizi finalizzata alla massimizzazione del beneficio al cittadino, si è impegnata al mantenimento dei servizi e delle specialistiche già presenti e all’inserimento, nel rispetto dei tempi tecnici, della specialistica di Cardiologia. In tempi successivi, all’Oculistica e ad altre specialistiche. Si è inoltre concordato che al Comune verrà attivata l’anagrafe degli assistiti che consentirà a breve ai cittadini di scegliere il proprio medico di famiglia. Si è discusso inoltre di implementare i servizi di raccordo: comune di Aidone-Asp, anche attraverso l’istituzione in futuro del Punto unico d’accesso”.

Angela Rita Palermo