mercoledì , Gennaio 27 2021

Enna. Congresso provinciale del Partito Democratico il 15 dicembre

Enna. Riunioni di circolo per il tesseramento entro il 7 dicembre, congresso provinciale del Partito Democratico entro il 15 dicembre in modo ce si possa incominciare a lavorare per le elezioni amministrative di aprile. Sono state queste le notizie più importanti che sono venute fuori nel corso dell’assemblea provinciale che si è svolata nella sala conferenze dell’Hotel del Lago di Pergusa alla presenza del commissario regionale Lo Sacco e del commissario provinciale Panarello, presenti i maggiori rappresentanti della provincia del Partito Democratico a cominciare dall’ex senatore Mirello Crisafulli, tre sindaci in carica, (Venezia, Licciardi e Bivona), quattro ex sindaci (Ferrigno, Lacchiana, Di Carlo e Miroddi) , l’ex presidente della Kore, Cataldo Salerno, accolto con un lungo applauso, il presidente della SilvoPastorale Impellizzeri. Il commissario regionale Lo Sacco è stato molto sintetico e preciso. Il tesseramento sarà diverso e più preciso in modo da avere dati veri, possibilità di iscriversi nel circolo, iscrizioni che si possono fare on line e da pagare con carta di credito. Il tesseramento sino al giorno del congresso elettorale attivo, entro aprile, invece si celebrerà il congresso regionale. L’onorevole Panarello, nel suo intervento, ha sottolineato che tutto si farà per costruire un nuovo PD, un grande partito di centrosinistra dove possono coesistere opinioni diverse , annunziando che si nominerà a breve la commissione che deve gestire il congresso provinciale .”Il PD ennese – ha dichiarato Panarello – deve tornare ad essere la forza centrale del territorio e lavorare per la sua crescita socioeconomica”. Dopo l’intervento dei due commissari è stato dato il via libera per gli interventi dei rappresentanti ennesi a cominciare da Vittorio Di Gangi, in pectore segretario provinciale, che ha invitato i commissari a dare voce ai circoli e al partito, tutti vogliono la ripresa del PD nel territorio e bisogna agevolare tutto questo, dopo cinque anni di silenzio assurdo e penalizzante. Licciardi ha sostenuto che bisogna attivare tutte le procedure per celebrare il congresso provinciale, perché per cinque anni si è stati senza identità. Fabio Venezia sottolinea che bisogna mobilitare il territorio per il tesseramento, lavorare bene per le prossime amministrative, determinare la linea politica, riprendere il partito dopo cinque anni sciagurati. Mirello Crisafulli ha pure parlato di rilanciare il partito non solo a livello provinciale ma anche regionale, ha ringraziato Cataldo Salerno per quello che ha fatto ed ha chiesto la presenza di Zingaretti in Sicilia ed ad Enna in particolare. Cataldo Salerno si è soffermato sull’esodo dei giovani siciliani al Nord ed il PD deve avere una struttura più attenta alle realtà.