lunedì , Aprile 12 2021

Aidone. Ospiti del Centro accoglienza straordinaria impegnati nella cura del decoro urbano

Aidone. Da diversi mesi, i richiedenti protezione internazionale, ospiti del Cas (Centro accoglienza straordinaria) gestito dalla cooperativa Morgantina Servizi & Accoglienza, sono costantemente impegnati nella cura del decoro urbano della cittadina.
I ragazzi coinvolti in questa attività sono all’incirca una decina ed hanno un’età compresa tra i 18 e i 28 anni. Il più giovane ha appena 18 anni ed è arrivato in Italia da minorenne. Scappa dal Pakistan, dove studiava Ingegneria all’università (era iscritto al 1^ anno), perché appartenente al gruppo religioso di minoranza sciita.
Grazie all’operato di questi ragazzi, il Comune ha potuto beneficiare di un servizio di qualità a costo zero che ha permesso di riqualificare l’immagine della città di Aidone. I migranti, infatti, coordinati da un operatore della cooperativa, hanno ripulito diverse aree urbane, scuole, i quartieri di San Giacomo e San Lorenzo, la villa comunale, tutta l’area adiacente al museo archeologico regionale e, ultimamente, il cimitero comunale in occasione della trascorsa festività dell’1 novembre. I giovani inoltre sono coinvolti in attività di formazione che la cooperativa Morgantina garantisce loro. Giovedì scorso sono stati impegnati nella visita didattica organizzata dal Cpia (Centro provinciale per l’istruzione degli adulti), per i frequentanti i corsi di alfabetizzazione della lingua italiana ed a breve sarà avvita l’attività di formazione/lavoro che vedrà i ragazzi richiedenti asilo impegnati nella visita delle aziende presenti sul territorio, al fine di accrescere le loro competenze.

Angela Rita Palermo