giovedì , Gennaio 28 2021

Valguarnera, ex comandante Vigili Urbani Villareale: bando di Polizia Municipale contiene vizi formali e sostanziali

Valguarnera. L’ex comandante dei Vigili Urbani Francesco Villareale solleva pesanti rilievi sul “bando di concorso pubblico, per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di un posto “categoria “D” di comandante di Polizia Municipale”, indetto dal Comune di Valguarnera, con delibera di Giunta 77/2019, pubblicato in data 27 gennaio 2020 e scadente il 30° giorno successivo dalla data di pubblicazione. Villareale chiede l’immediato blocco del bando e la modifica dello stesso agli standard nazionali. Per tutto ciò scrive alla Prefettura, al Sindaco, alla Giunta, al Presidente del Consiglio comunale, ai Revisori, ai Capigruppo consiliari, al Segretario generale e al Responsabile del Personale. Per l’ex comandante infatti, tale bando contiene dei vizi formali e sostanziali, in quanto nel richiedere ai partecipanti il possesso del titolo di studio- laurea del vecchio ordinamento- laurea specialistica- laurea magistrale (ovverossia quinquennali) si richiede poi che essa debba essere in scienze giuridiche (triennale) economiche, umanistiche ed equipollenti o equiparate. Villareale nella sua istanza contesta poi il fatto che alcuni tipi di lauree richieste non hanno alcuna attinenza al ruolo da occupare: “Appare opportuno rilevare –afferma- come Le scienze economiche e le scienze umanistiche, non presentino attitudini con il posto di Comandante della Polizia Municipale che la legge n. 65/86 (legge quadro sulla polizia Municipale) colloca a livello apicale (ex 8° qualifica funzionale ed ex categoria D3) e che quindi non determinano una completa conoscenza del diritto, ma si limitano, tutt’al più, a fornire delle nozioni giuridiche basilari, mentre il Comandante della Polizia Municipale, data la sua posizione apicale, dovrebbe avere una piena conoscenza del diritto.” Seconda questione: il titolo di studio in scienze giuridiche- Villareale rileva che: “tale titolo costituisce una laurea di primo livello (ex laurea triennale) e, pertanto, è diversa e non equiparabile o equipollente ad una laurea magistrale (ex laurea specialistica), o alla laurea vecchio ordinamento o, meglio, alla laurea magistrale in giurisprudenza, l’unico corso che fornisce una conoscenza completa del diritto. Ciò, a mio parere, vizierebbe l’iter concorsuale che, pertanto, dovrebbe essere sospeso con effetto immediato, per permettere la modifica del bando concorsuale ed il contestuale inserimento della laurea magistrale in giurisprudenza”. Conclude poi con una riflessione: “nei bandi di concorso per i posti di comandante di Polizia Municipale, pubblicati in varie regioni d’Italia, si richiede espressamente che il candidato possegga specifici titoli di studio, cioè la laurea in: Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio ed equipollenti. Perché- si chiede- il Comune di Valguarnera, a differenza di altri comuni, ha previsto requisiti differenti?

Rino Caltagirone

31-1-2020 – GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA – Serie speciale concorsi N. 2
COMUNE DI VALGUARNERA CAROPEPE
(Libero Consorzio comunale di Enna)
Concorso, per titoli ed esami,
a n. 1 posto di istruttore direttivo-comandante
di Polizia municipale
È indetto concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura
di n. 1 posto istruttore direttivo-comandante di Polizia municipale
cat. D1 a tempo pieno e indeterminato.
Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro 30 gg.
dalla pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della
Regione siciliana serie speciale concorsi.
Il bando integrale è visionabile nel sito web all’indirizzo:
www.comune.valguarnera.en.it – Amministrazione trasparente –
Bandi di concorso.
Il responsabile del settore AA.GG.: Arena