giovedì , Febbraio 25 2021

Calascibetta, i bambini e la scuola: la Lega propone

A Calascibetta nei giorni scorsi si è discusso, oltre al “caso“ della ProLoco Xibetana, dell’attività dell’amministrazione anche relativamente alle opere pubbliche realizzate.
Ma il benessere di una piccola comunità non è dato dalla realizzazione di opere pubbliche faraoniche, che a volte potrebbero addirittura risultare inutili, poco apprezzate oltre che costose. Il benessere è dato principalmente dai servizi che si forniscono a tutti gli abitanti e dalla presenza di strutture accoglienti e funzionali al loro benessere.
In quest’ottica un ruolo fondamentale lo svolgono i servizi e le strutture per i soggetti in età evolutiva che necessitano di fare attività di movimento, soprattutto nella scuola dell’infanzia tutto ciò svolge un campo di esperienza basilare.
Il gioco è l’elemento primario che contraddistingue la scuola dell’infanzia poiché i bambini apprendono le regole della convivenza civile e tramite il gioco iniziano a conoscere il mondo circostante.
Da uno sguardo perlustrativo alla scuola elementare e dell’infanzia ed ai loro locali, da richieste di diversi genitori attenti alle attività dei propri figli, con cui la minoranza al Comune xibetano, spesso dialoga, si notano carenze significative che potrebbero essere colmate con cifre non esagerate da mettere in bilancio.
A tal proposito al mattino i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia del plesso Piazza Umberto I vengono penalizzati dalla mancanza di un’area di accoglienza con giochi ludico – ricreativi che potrebbero essere utilizzati anche nel dopo mensa (durante la quale viene sollecitata la presenza di personale assistenziale che potrebbe aiutare i bambini a spacchettare il proprio pasto).
La diminuzione delle nascite e quindi di bambini in età scolastica ha reso disponibili spazi e locali all’interno degli stessi edifici, che rimangono inutilizzati e che potrebbero essere utili a offrire un servizio scolastico più adeguato alle esigenze educative dei bambini della materna.
Infatti, nello specifico non ci sono spazi adeguati ai bisogni di movimento e di formazione psicomotoria, a parte la palestra della scuola elementare che è condivisa con la scuola primaria, ed è dispersiva, poco attrezzata e spesso sporca per gli sport che vengono praticati il pomeriggio, utilizzata anche per le recite e per attività extracurricolari.
Da una valutazione sull’uso degli edifici scolastici, risulta, in particolare che l’edificio di Piazza Umberto I° è sotto utilizzato e carente di un’area giochi, mentre un minimo di giochi e attrezzature per bambini è presente nella materna di Cicirello che andrebbero solo potenziate.
Addirittura c’è l’intero secondo piano nella Scuola di Piazza Umberto I disponibile ad eccezione di due sole aule, di cui una adibita a mensa e l’altra per l’attività musicale della primaria.
“Rileviamo – ha dichiarato Carmelo Lo Vetri della LEGA – che manca la presenza di una politica educativo – scolastica per l’assenza di una progettualità da parte di un amministrazione poco disponibile all’ascolto di esigenze diffuse. E lo dico senza avere intenzione di accendere polemiche ma come un dato di fatto, tanto che l’ambiente scolastico rimpiange l’assessore precedente di questa stessa amministrazione almeno per la presenza e l’impegno. Probabilmente sarebbe utile a migliorare l’offerta formativa complessiva, adeguare gli spazi a ciò destinati mediante l’approntamento di una ludoteca, di un’area giochi e di una piccola palestra per i bambini dell’età dell’infanzia che frequentano la scuola. È un esperimento in cui la Minoranza tutta scommette e suggerisce all’amministrazione comunale. In tale prospettiva siamo disponibili non solo a proporre l’idea ma a dare l’apporto possibile alla sua fattiva realizzazione confrontandoci con l’amministrazione”.
Ma in tanti già si domandano: sarà disponibile l’Amministrazione a trazione PD a recepire l’idea della LEGA, a discuterne assieme ed a realizzare uno spazio ludico per i bambini della materna nella scuola elementare? Oppure solo perché proviene dai Consiglieri della Lega Carmelo Lo Vetri e Salvo Dello Spedale deve essere cestinata?