giovedì , Febbraio 25 2021

Calascibetta: parole di stima di Liliana Segre che onorano l’Associazione culturale “Teatro Contoli-Di Dio”

Calascibetta. “L’empatia e la solidarietà sono merce rarissima. Spero possiate incontrare il successo che merita un’azione di alto profilo civile”. Le parole appena citate, scritte dalla senatrice Liliana Segre, che all’età di 13 anni ha vissuto il dramma della deportazione ad Auschwitz, hanno riempito di gioia l’Associazione culturale “Teatro Contoli-Di Dio“ la quale, semplicemente, voleva esprimere vicinanza a questa donna di pace e di grande umanità tramite l’iniziativa teatrale messa in scena a Calascibetta. Inaspettato l’intervento di stima della senatrice che, certamente, ha onorato i componenti dell’Associazione.
“Binario 21”, omaggio alla Segre, portato in scena anche per gli studenti della scuola media di Calascibetta, ha voluto ricordare il dramma della Shoah, gli anni bui del ‘900 che hanno annientato la dignità dell’uomo. “Le parole della senatrice Liliana Segre ci hanno onorato e ci stimolano ancor di più a portare avanti il nostro impegno per il sociale- ha spiegato Mario Colianni, presidente dell’Associazione “Teatro Contoli-Di Dio” – il racconto dell’Olocausto, mediante la voce narrante della Segre, interpretata da una figlia d’arte come Tilde Dio, riteniamo sia stato importante al fine di non dimenticare il dramma che gli ebrei hanno vissuto ad opera dei nazisti. Compito dell’Associazione è stato anche quello di sensibilizzare gli studenti, che rappresentano il nostro futuro, affinché nell’animo umano prevalga la saggezza e l’istinto nobile”. Nei giorni scorsi, nell’Aula del Parlamento europeo, la Segre aveva detto: “Razzismo e antisemitismo insiti negli animi dei poveri di spirito”. L’intera sua testimonianza aveva commosso i parlamentari di tutta Europa.

Francesco Librizzi