martedì , Gennaio 19 2021

Piazza Armerina, revocati gli arresti domiciliari a Salvatore Calì per gravi lesioni

Piazza Armerina. Era stato tratto in arresto accusato di avere provocato gravi lesioni ad un suo concittadino, in concorso con altri tre soggetti, con l’aggravante di avere agito con premeditazione, per futili motivi e con minorata difesa per la parte offesa e di avere, altresì, forzato con violenza il cancello automatico posto all’ingresso dell’abitazione del concittadino, con l’aggravante di averlo fatto allo scopo di punire quel soggetto. Per tali ragioni a Salvatore Calì, di Piazza Armerina, e agli altri tre soggetti, indagati con lui per gli stessi reati, veniva applicata, il 20.12.2019, la misura cautelare della detenzione domiciliare. Su istanza presentata dall’avv. Lorenzo Caruso, suo difensore di fiducia, il predetto Calì Salvatore, viene oggi rimesso in libertà avendo il GIP revocato per il Calì la misura cautelare della detenzione domiciliare, accogliendo la richiesta del legale di fiducia. La trattazione del processo di primo grado è prevista entro i prossimi mesi e sarà definito con il rito abbreviato.