lunedì , Aprile 12 2021

Ridotti gli autobus per Aidone, Barrafranca, Pietraperzia, Valguarnera, Villarosa, Villapriolo

Enna. Da alcuni mesi c’è una protesta da parte dei cittadini, dei sindaci di cinque comuni ennesi della provincia e dei sindacati per la riduzione delle corse da parte della Sais Autolinee e la sospensione delle corse nel periodo estivo. Dal 2012 tutte le Autolinee private operanti in Sicilia hanno subito una riduzione dell’importo contrattuale del 20% ad opera dell’Amministrazione Regionale. Tale taglio ha comportato, di conseguenza, una sensibile riduzione delle percorrenze chilometriche a contratto. È stato necessario, da parte dei gestori, operare una rimodulazione delle linee avendo cura di penalizzare il meno possibile al fine di non creare disservizio alle utenze, di comune accordo con l’Amministrazione Regionale, si è scelto di assicurare il trasporto pubblico locale ove era maggiore la richiesta di mobilità e principalmente nel periodo scolastico, secondo quanto evidenziato dallo studio dei dati di traffico. Questo principio generale è stato adottato per l’intero piano di mobilità del servizio pubblico su gomma ed ha riguardato tutte le Autolinee Siciliane. Nel caso specifico è stato riscontrato che il collegamento tra alcuni paesi della Provincia di Enna (Aidone, Barrafranca, Pietraperzia, Valguarnera, Villarosa, Villapriolo) e tra gli stessi ed il capoluogo, in periodo non scolastico (metà giugno/metà settembre) registra un’esigua presenza di viaggiatori. Pertanto tali linee, nel periodo non scolastico, non sono state inserite a contratto al fine di non penalizzare relazioni ritenute di maggiore gradimento da parte dei cittadini.
Inoltre, viene segnalato che in vista delle procedure di gare d’appalto per il Trasporto Pubblico Locale, l’Amministrazione Regionale ha dato incarico ad una primaria Società di Ingegneria la elaborazione di un articolato studio per individuare i Servizi Minimi (cioè le linee) da mettere a gara, considerandole, quindi, strategiche. Tale studio, pienamente condiviso e adottato dalla Regione Sicilia, prevedeva che le linee che collegano i paesi della Provincia di Enna fossero sospese in periodo non scolastico. SAIS Autolinee, da parte sua, ha richiesto che tali relazioni fossero inserite nel piano di Trasporto Pubblico Locale, ricevendo una risposta negativa. A seguito dell’emergenza coronavirus, in considerazione delle difficoltà economico-finanziarie in cui versa l’Azienda, al fine di limitare le ingenti perdite attualmente in atto, SAIS Autolinee si vede costretta ad esercitare esclusivamente le linee previste dal contratto di affidamento provvisorio dei servizi extraurbani di TPL in essere con la Regione Sicilia. Pertanto, durante il periodo non scolastico, non sarà possibile assicurare il collegamento tra i paesi dell’interland ed Enna, non potendo in questo momento farsi carico, come consuetudine negli anni precedenti, di percorrenze extra-contrattuali e, quindi, esenti da contributo.