domenica , Maggio 9 2021

Calascibetta: Caos Pro Loco, sindaco ha esonerato l’assessore Vincenzo Montalbano

Calascibetta. Il caos creatosi attorno alla Pro Loco, con le recenti dimissioni del presidente Giuseppe Serpotta, ha mandato su tutte le furie il sindaco Piero Capizzi, che ha deciso di revocare l’incarico di assessore alle Politiche sociali a Vincenzo Montalbano, cugino in primo grado. In questi giorni girava voce che Montalbano remasse contro l’associazione, raccontando agli avversari politici qualche particolare che veniva discusso durante le riunioni del direttivo. Lui stesso, però, ha smentito tutto. “Sono dispiaciuto per le dimissioni di Serpotta- aveva detto l’oramai ex assessore- perché avevamo creato una squadra giovane e basata sulla trasparenza”, aggiungendo: “Non ho mai tradito la Pro Loco, fermo restando che non troverei nulla di strano se la cittadinanza venisse messa a conoscenza di quello che si discute, anche perché non stiamo parlando né di “setta” né di massoneria”. Al sindaco però non è piaciuta neppure la presenza, nel direttivo della Pro Loco, di Mariangela Montalbano, sorella dell’assessore, e avrebbe chiesto le dimissioni per incompatibilità (in quanto cugini, nel momento di concedere un contributo all’associazione, sia il sindaco sia l’assessore non avrebbero potuto esprimere il voto durante la riunione di giunta). Di fronte alle pressioni del sindaco, Vincenzo Montalbano è rimasto sulla sua posizione, dicendo che non si sarebbe dimesso di sua spontanea scelta dal ruolo di assessore e che non avrebbe permesso neppure alla sorella Mariangela si dimettersi dal direttivo della Pro Loco, perché eletta democraticamente Immancabilmente, a quel punto, il sindaco Piero Capizzi ha deciso di revocargli la delega. Il nocciolo della questione riguarderebbe la gestione dei soldi. “Sono del parere che i soldi, per le feste, li dovrebbe gestire un funzionario del Comune- ha ribadito Vincenzo Montalbano- Mi sono battuto per formare un direttivo Pro Loco giovane e trasparente. E quando parlo di trasparenza mi riferisco, in futuro, alla gestione dei soldi che dovrebbe essere compito del Comune”. Dopo l’esonero di Montalbano la coalizione di governo, Partito Democratico, “Riparti Calascibetta-Giovani Xibetani”, ha fatto quadrato attorno al sindaco. I gruppi consiliari – si legge in una nota- hanno riconfermato la volontà di continuare nell’esperienza di amministrare la Città, inoltre confermano e condividono l’azione amministrativa del primo cittadino e dell’esecutivo per le scelte compiute a favore della cittadinanza.

Francesco Librizzi