martedì , Maggio 11 2021

Sicilianisti in riunione a Pergusa

Enna. Seminario sicilianista a Pergusa, organizzato da un gruppo di giovani, provenienti per la maggior parte da Siracusa, che presentandosi come “generazione bastagià” ha affrontato la questione meridionale chiedendosi e chiedendo ai movimenti sicilianisti invitati “Cosa Fare?”.

La stessa riunione si svolgerà oggi a Caltanissetta nella sala riunione dell’Hotel San Michele. Alla riunione hanno partecipato il Movimento per l’indipendenza della Sicilia, Siciliani liberi, Noi Siciliani, L’Altra Sicilia, Grande Sicilia, Cosa Fare?, Chi difende la Sicilia?. “La Sicilia – ha dichiarato Enzo Cassata – è il laboratorio politico per antonomasia ad uso e consumo di tanti che ci speculano a loro esclusivo vantaggio e sempre a sfavore dei siciliani. Erasmo Vecchio ha posto l’accento sulle strategie da adottare, della elaborazione dei programmi urgenti e prioritari occorrenti per risolvere una crisi già esistita, che va a penalizzare ogni attività lavorativa, che danneggia gli artigiani, i commercianti, i professionisti, gli imprenditori edili. “Bisogna soprattutto puntare alla difesa del territorio a cominciare dai più piccoli – sottolinea l’architetto Liborio La Vigna, uno dei più agguerriti sicilianisti – questa difesa deve diventare la leva per il rinvigorimento dell’orgoglio siciliano”.