martedì , Marzo 2 2021

Aidone. Sindaco Chiarenza su diatriba con Piazza Armerina: “Per me questione chiusa”

Aidone. “Per me la questione è chiusa”. Il sindaco di Aidone Nuccio Chiarenza dà un taglio alle polemiche che continuano ad animare la piazza virtuale, e non solo, dopo la kerelle con il comune viciniore di Piazza Armerina. Il video postato mercoledì sera dal sindaco piazzese Nino Cammarata, che, comunicando l’aumento dei contagi a Piazza, collegati ai casi positivi di Aidone, annunciava la sospensione del mercato settimanale piazzese motivando l’adozione del suo provvedimento perché, col mercato di Aidone sospeso, si sarebbero potuti determinare flussi ulteriori a Piazza Armerina. Tra parole dette e non dette, le sue dichiarazioni hanno sollevato un vespaio di polemiche seguito replicare né da aggiungere oltre – commenta Chiarenza – mi preme però sottolineare che quando si amministra bisogna stare attenti alle parole che si pronunciano”. La diatriba ha riscaldato gli animi, forse anche troppo, rispolverando purtroppo vecchi campanilismi. Chiarenza, rimarcando l’intenzione di continuare il rapporto di collaborazione, sottolinea: “Vorrei placare gli animi di quanti pensano di speculare sulla questione e di chi abbia interesse a mettere guerra di comunità”. I due sindaci non hanno avuto ancora modo di appurare la faccenda. “Non mi è capitato di incontrarlo – commenta Chiarenza – ma sicuramente ci sarà occasione di poterci chiarire. Tra i due comuni c’è stato sempre un rapporto lineare. Dal nostro punto di vista, c’è stata sempre collaborazione con Piazza Armerina. Certe cose però vanno definite, concordate insieme. Una cosa è certa che nessuno si può sostituire a nessuno e che non ci si può intestare una paternità che non si ha” specificando peraltro come non è il momento di distogliere l’attenzione sulle urgenze che riguardano la comunità. Tra queste, l’imminente apertura delle scuole ad Aidone posticipata dal primo cittadino al 24 settembre a causa dell’aumento dei casi positivi. “E’ confermata, allo stato attuale, la data di apertura delle scuole aidonesi al 24 settembre- precisa Chiarenza- che avverrà con le dovute precauzioni. Gli alunni del Bruno ritorneranno nel loro plesso, dopo i lavori di ristrutturazione ed efficientamento energetico”. Intanto si attendono gli esiti dei tamponi che l’Asp ha effettuato sui 12 soggetti in quarantena che saranno pronti nei prossimi giorni.

Angela Rita Palermo