venerdì , Marzo 5 2021

Enna: bando Comune per la mobilità esterna ad un posto di dirigente contabile, due Consiglieri presentano esposto in Procura

A seguito dei dubbi sollevati dalla CGIL di Enna su presunte illegittimità del bando di mobilità esterna del Dirigente Contabile, i consiglieri comunali Davide Solfato e Cesare Fussone hanno presentato esposto alla Procura della Repubblica di Enna affinché vengano accertati eventuali profili penalmente rilevanti secondo le disposizioni di legge.
L’oggetto della denuncia questa volta è un bando, pubblicato dal Comune di Enna, per la mobilità esterna ad un posto di dirigente contabile, attualmente occupato dal dr. Lipari Letterio, dirigente Area 3 Affari Finanziari e del Personale.
Gli esponenti sollevano sia il mancato rispetto formale del bando di mobilità esterna sia, in particolare, il fatto che il Dirigente Contabile in servizio Lipari Letterio, contemporaneamente concorrente al bando mobilità esterna, nella qualità, ha la responsabilità e l’obbligo di vigilare sugli atti dell’area e sul corretto operato dei propri sottoposti cui viene, invece, demandata l’adozione dell’atto di ammissione od esclusione dei candidati che hanno presentato domanda di partecipazione alla procedura.
In questo momento particolare di forte richiesta di trasparenza sui concorsi desta preoccupazione un bando, firmato da un subordinato gerarchico del dirigente/concorrente, che non prevede l’obbligo di dichiarare di non avere carichi pendenti e di non avere condanne per responsabilità dirigenziale.
La comunità ennese merita il massimo anche nella trasparenza è quanto affermano i due Consiglieri Davide Solfato e Cesare Fussone.