domenica , Gennaio 24 2021

Misericordia Regalbuto al via domande bandi del servizio civile

Mancano pochi giorni all’uscita dei bandi dei progetti in servizio civile universale e Garanzia Giovani per l’anno 2021 per i quali la misericordia di Regalbuto ha raggiunto il massimo punteggio. Pertanto si invitano i giovani di età compresa tra i 18 e 28 anni a presentare la domanda e vivere una grande opportunità ed esperienza di vita. Sono 3 i progetti che verranno avviati, con un numero totale di posti disponibili di 13 giovani.
– Progetto “Nonni Felici VIII” settore assistenza, vedrà impegnati n. 8 Volontari (di cui 1 posto dedicato a Giovani con bassa scolarizzazione) in Attività, azioni e interventi a favore di anziani e disabili; Assistenza domiciliare, cura della persona, spesa a domicilio, disbrigo pratiche, prenotazioni visite specialistiche, acquisto e consegne beni di prima necessità; Attività di socializzazione e integrazione sociale; Assistenza alla popolazione per eventi e/o manifestazioni; Accompagnamento assistito, assistenza telefonica, trasporti sociosanitari, trasporti dializzati presso centri Dialisi.
– Progetto “S.I.R.E Sistema Integrato Risposta Emergenza 2020” settore Protezione Civile, vedrà impegnato n. 1 Volontario in attività di protezione civile nonché attività di ricognizione sulle allerte emesse; Attività di assistenza alla popolazione, quali distribuzione di beni di prima necessità; Attività antincendio, monitoraggio frane, neve, nubifragi; Azioni di sensibilizzazione ed accoglienza migranti.
– Progetto Garanzia Giovani “Silver Taxi 3.0” che vedrà impegnati n. 4 Volontari in Attività di assistenza alla persona, trasporti sociosanitari, trasporti dializzati, integrazione sociale, assistenza e supporto alla popolazione, con maggior riguardo ad anziani, disabili ed infermi.
“Anche quest’anno – ci dice Santo Cantali – non abbiamo esitato a presentare nuovi progetti per inserire nuovi Giovani ad impegnare il loro tempo prezioso in qualcosa di utile, dare loro un opportunità di crescita e di formazione e perché no, avvicinarli al mondo del Volontariato in Misericordia”

Agostino Vitale