martedì , Gennaio 26 2021

Valguarnera: Ludovica Chiara allieva della Scuola Militare Navale, consacra questa scelta davanti all’altare di S.Giuseppe

Valguarnera. Profondo compiacimento da parte della comunità locale per la toccante cerimonia svoltasi alla Vigila di Natale presso la Parrocchia San Giuseppe di Valguarnera, che ha avuto come protagonista una giovane 16enne Ludovica Chiara, allieva del primo anno della Scuola Navale Militare “Francesco- Morosini” di Venezia. Ludovica ha voluto consacrare davanti a Dio la fedeltà agli alti valori ed ai principi che ispirano questa scelta. La ragazza vive a Piazza Armerina ma è valguarnerese di origine, i suoi genitori sono Vinicio Chiara e Luana Di Pane, figlia di Ugo. La consacrazione avvenuta durante la Santa Messa officiata dal Parroco don Vincenzo Ciulo, si è estrinsecata attraverso una particolare cerimonia, la benedizione dello spadino: investitura ufficiale dell’allievo che consacra davanti a Dio la fedeltà agli alti valori della vita. Valori fondati sulla lealtà, correttezza, sacrificio, audacia, spirito di abnegazione. Ludovica, come prassi vuole, ha prestato questo giuramento davanti all’altare, proprio la notte della nascita di Gesù bambino. Il suo è l’avverarsi di un grande sogno: sin da piccola manifesta la passione per la vita militare e segnatamente quella della Marina. Tanto che dopo aver frequentato brillantemente i due anni di ginnasio, invece di proseguire come di consueto gli studi liceali, partecipa al concorso per entrare presso la prestigiosa scuola militare “Morosini”, ove poi prosegue regolarmente gli studi liceali e nel contempo la vita militare. Il primo anno lo supera brillantemente. Durante il suo breve percorso infatti, manifesta volontà e tenacia nell’affrontare le dure prove a cui viene sottoposta, classificandosi alla fine tra le prime in assoluto e meritandosi quel simbolo importante della Scuola Navale Militare, rappresentato dallo spadino. Spadino che Ludovica ha offerto a Gesù che nasce, la notte di Natale. Il rito segue codici ben definiti, tra i quali quello di non sguainarlo prima della solenne benedizione.

La giovane allieva durante il rito ha scelto di essere affiancata dai genitori. L’usanza vuole che viene estratto per la prima volta dal fodero dal padre, ricevuta la benedizione il papà subito dopo lo consegna alla mamma che lo ripone al proprio posto. La cerimonia si è conclusa con la lettura della preghiera dell’allievo che racchiude tutti i principi e valori che si tramandano da secoli. La Scuola Navale Militare Morosini è istituto di formazione della Marina Militare Italiana ed è tra i licei più prestigiosi d’Italia. E’ unica in Italia per ordine di studi, struttura organizzativa e tipologia dei ragazzi che la frequentano.

Rino Caltagirone