sabato , Aprile 17 2021

L’Etna fa paura: forti boati ed eruzione in corso, con fontane di lava


Uno spettacolo assoluto, che attrae e fa paura. Fontane di lava, boati e notevoli emissioni di cenere dall’Etna nel pomeriggio di oggi, 16 febbraio. Dal vulcano si è alzata una lunga colonna di fumo, alta chilometri e visibile a lunga distanza. L’Etna sta attraversando una fase di continua attività, con eruzioni e scoppi registrati anche nella notte tra 15 e 16 febbraio.

Nella giornata di ieri, dal vulcano è stata osservata anche un’intensificazione dell’attività dal Cratere di Sud-Est e attività continua dalle bocche orientali del medesimo cratere. Si sono osservate anche sporadiche e a volte violente esplosioni alla “Bocca della sella”, mentre l’attività esplosiva intracraterica ha caratterizzato i crateri Bocca Nuova, Voragine e di Nord-Est.

La coltre vulcanica è visibile da tutta l’area pedemontana meridionale

Crollo parziale di una porzione piccola del cratere di sud-est, una cosa normale con attività esplosive così violente. Questo però ha contribuito a innalzare una nuvola di vapore e di materiale piroplastico dovuta proprio alla frana

Una intensa pioggia di lapilli di dimensioni fino a 10 centimetri sta investendo i comuni che si trovano in prossimità del vulcano.