martedì , Giugno 22 2021

Valguarnera: Direzione provinciale Poste assicura che ben presto saranno installati un nuovo bancomat e l’elimina code

Valguarnera. Nonostante le rassicurazioni della direzione di Poste Italiane di Enna, gli assembramenti davanti l’ufficio di Valguarnera continuano e diventano maggiormente evidenti a fine mese durante il pagamento delle pensioni. Con buona pace degli assembramenti tanto disattesi. Alla nota della sindaca Draià del mese di gennaio con la quale lamentando parecchi disservizi, tra i quali la carenza di personale, i frequenti guasti del bancomat e la mancanza di un elimina code per evitare le numerose file, invitava l’amministrazione provinciale ad intervenire tempestivamente al fine di garantire i presupposti minimi di sicurezza. Non si è fatta attendere la lettera di rimando del direttore della filiale ennese attraverso la quale ha replicato affermando, che a Valguarneera attualmente sono applicati un direttore e tre dipendenti , di cui uno in malattia da novembre e che nonostante ciò l’operatività è stata sempre garantita con i distacchi di altre unità dagli uffici limitrofi che hanno consentito l’apertura giornaliera di due- tre uffici e che inoltre i frequenti guasti al bancomat avvenuti nel mese di dicembre sono stati risolti, in attesa che l’attuale apparato venga sostituito con uno di nuova generazione. Per quanto riguarda invece l’elimina code la direzione provinciale- come si legge nella lettera- ha già provveduto a fare istanza di installazione. La direzione ha voluto inoltre ricordare che l’impegno di Poste Italiane ha permesso l’adozione di diverse misure di sicurezza tra cui le diverse sanificazioni e l’installazione di pannelli schermanti in plexiglass in tutte le postazioni di front-office nonché il posizionamento di strisce di sicurezza idonee a garantire il distanziamento interpersonale a tutela della clientela e dei dipendenti . Ed infine che nonostante l’aggravarsi della situazione epidemiologica nazionale l’ufficio postale di Valguarnera non è stato oggetto di riduzione dell’offerta, mantenendo l’orario standard di sei giorni settimanali. Alla direzione, come detto in premessa ricordiamo, che nonostante l’adozione di numerose misure di sicurezza all’interno, gli assembramenti davanti l’ufficio continuano ad esserci, anche se in tono minore dopo il la riparazione del bancomat e che l’installazione di un elimina code, richiesto da anni, avrebbe di sicuro diminuito di tanto gli assembramenti giornalieri.

Rino Caltagirone