martedì , Aprile 13 2021

Querelle all’interno di FdI del Comune di Piazza Armerina. Barbera traccia linea FdI e Velardita la cancella

Continua la querelle all’interno del partito di FdI del comune di Piazza Armerina.
Netta la posizione del commissario provinciale Avv. Barbera, nonché sindaco di Leonforte, nel merito Barbera dichiara quanto segue:” confermo la mia piena fiducia a Fernando Cipriano all’operato suo e dei tre consiglieri che rappresentano il nostro partito all’interno del Consiglio comunale. Solo Cipriano parla con il partito, nessun altro è titolato a rappresentare FdI a Piazza, disconosco qualsiasi altra linea da parte di chi ha espresso esternazioni solo di tipo personale, e richieste di istituzioni di altri circoli. Il circolo è unico ed è al suo interno che democraticamente si sviluppa la dialettica sulle scelte da operare”.

Bene, dopo questo “nessun parli… musica ed arte oltre la parola”, che fa comprendere come la dialettica democratica aleggi all’interno del circolo, il gruppo dei “dissidenti”, ormai è il termine nel mondo politico che sostituisce quello di “eretico” nel mondo religioso, vuole far rilevare la loro dissociazione ed il loro dissenso all’operato del commissario comunale, checché ne dica Barbera. Vuole anche fare notare che gli stessi appartenenti al numeroso gruppo, avevano informato dello stato delle cose i vertici nazionali e regionali, non quelli provinciali. Da ciò, la considerazione ultima e spontanea è che risponderebbe nel merito un commissario non chiamato in causa dai dissidenti bensì dal commissario territoriale e che quindi, per “analogia”, quest’ultimo non parlerebbe con i vertici Regionali rappresentati ad oggi da Pogliese, nonché sindaco di Catania, ma solo con i vertici provinciali. Di certo è, che l’avente chiamato in causa, Commissario Regionale Pogliese, ancora non risponde, lo farà a suo tempo? Di certo sì, sostengono i dissidenti con a capo il prof. Roberto Velardita, il quale sottolinea anche che “se Cipriano svolge tale funzione all’interno del partito è anche, o forse solo, merito mio”. Lo stesso prof. Velardita, in riferimento a quanto dichiarato sempre dal D.S. Cipriano relativamente alla posizione dei tre consiglieri comunali, che da quanto dallo stesso sostenuto, trovansi in linea con l’amministrazione, ne smentisce tale dichiarazione supportata peraltro da una presa di posizione da parte dei tre consiglieri comunali, i quali, nell’ultimo consiglio si sono schierati con l’opposizione. A questo punto siamo in trepidante attesa per ulteriori risvolti. Insomma, all’interno di un cesto di mele non tutte sono rosse e belle, ma qual è che contiene il verme?

Anna Zagara