venerdì , Giugno 18 2021

Vaccino, “Accanto agli ultimi” prosegue nei quartieri di Palermo

PALERMO (ITALPRESS) – “Accanto agli ultimi” continua nei quartieri. L’iniziativa, lanciata a Palermo come città capofila, prevede una serie di tappe nei prossimi giorni per portare il vaccino contro il Coronavirus anche a chi vive in situazioni di disagio o di marginalità sociale.
Si riparte martedì 11 maggio, ore 9,30, dal quartiere Zisa, alla sede dell’associazione Inventare Insieme, in via dei Cipressi 9. Mercoledì 12, stessa ora, si proseguirà allo Zen, in via Girardengo 18/20, nei locali del laboratorio Zen Insieme. Giovedì 13, alle 15, una squadra di medici vaccinatori avvierà le immunizzazioni anche alla Missione Speranza e Carità, fondata dal missionario Biagio Conte. Quarto appuntamento, venerdì 14 maggio alle 9,30, in piazza Danisinni, alla parrocchia Sant’Agnese. Infine tappa al Centro Padre Nostro, al quartiere Brancaccio, in via San Ciro 6, sempre venerdì 14, alle 15,30.
“Il vaccino è un diritto di tutti, anche di chi è più svantaggiato – afferma Renato Costa, commissario Covid di Palermo e provincia -. Estenderlo ai quartieri più difficili della città può consentirci di arrivare a persone che avrebbero problemi a recarsi nei centri vaccinali, ma non per questo dev’essere loro negata la possibilità di proteggersi dal Coronavirus. Queste persone quasi non realizzavano di avere il diritto di vaccinarsi, vivendo così ai margini, ma io credo che non esistano marginalità invalicabili”.
I nuovi appuntamenti della campagna “Accanto agli ultimi” seguono le vaccinazioni alla Domus Carmelitana, a Ballarò, dove, il 26 aprile scorso, sono stati immunizzati i primi 15 senzatetto che vivono in città, tra la strada, i dormitori e le strutture di accoglienza comunali. Il 29 aprile, un secondo gruppo di persone senza fissa dimora ha ricevuto il vaccino monodose Johnson & Johnson a Villa Zito, tra i quadri della pinacoteca della Fondazione Sicilia.
Numerose le associazioni di quartiere che hanno voluto mettere a disposizione i propri locali per le immunizzazioni nell’ambito di “Accanto agli ultimi”, affinchè il vaccino sia davvero di tutti. Nelle prossime settimane saranno raggiunti anche i quartieri Cep e Noce.
(ITALPRESS).