venerdì , Giugno 25 2021

A Piazza Armerina si nasce ancora

Piazza Armerina. E così, come bambin Gesù, superata da poco la mezzanotte ad emettere il primo vagito è Maya, una dolcissima bambina nata al Michele Chiello. Mamma e papà, quasi non credono a quanto sia accaduto. Felici ma increduli, si erano recati al pronto soccorso per un malore della moglie, sospetta colica renale dato il dolore traffittivo ad un fianco. Parte l’iter da protocollo con i primi esami e successiva ecografia. L’esito di quest’ultima è davvero inaspettato oltre che sorprendente, una piccola creatura che chiede di essere accolta fra le braccia di mamma e papà che tutto potevano pensare tranne che diventare genitori per la seconda volta. Sono casi rari pur tuttavia possibili, la giovane mamma non aveva nessun sintomo che potesse essere ricollegabile ad una gravidanza. Ma in tutto questo si pensa al trasferimento della puerpera all’Umberto I di Enna, arriva l’ambulanza e anche il travaglio si fa sempre più pressante, non c’è tempo per il trasferimento, la bimba sta per nascere. Accorrono i sanitari che non possono fare altro che constatarne la presenza della testa già pronta per venire alla luce. In poco tempo, infatti, i sanitari diventano padrini e madrine della piccola Maya per la gioia di tutti, proprio tutti. Benvenuta Maya, benvenuta in questa città travagliata ma con un abitante piazzese DOC.
Ad maiora semper
Serena Pisana, 23 anni, che adesso e’ mamma per la seconda volta, non s’era accorta per nove mesi di essere incinta, ne’ alcun sintomo aveva fatto presagire di portare in grembo una bambina. Al Pronto soccorso di Piazza Armerina e’ nata Maia tra stupore e incredulita’ di mamma e papa’, Gregory. “Ho visto mia figlia uscire dalla pancia di mia moglie come un proiettile – dice – con il cordone ombelicale ancora attaccato. Una cosa incredibile”. Mamma e figlia sono state trasferite nel reparto di Neonatologia dell’ospedale Umberto Primo di ENNA, in quanto nella citta’ dei mosaici non c’e’ piu’ il punto nascite. Serena e la neonata che pesa 3 chili, stanno bene in salute e domani lasceranno l’ospedale per tornare a casa, a Piazza Armerina. Per i medici si e’ trattato di un parto raro, Serena, negli ultimi 9 mesi, non ha avuto bisogno di cambiare l’abbigliamento. “Ho sempre portato i pantaloni taglia 38, ne’ ho mai avuto i sintomi di essere incinta”.

Anna Zagara