giovedì , Agosto 18 2022

Leonforte: parzialmente bruciato monte Cernigliere. Ad Agira lago artificiale diga Sciaguana prosciugato e causa morte di milioni di pesci

La stagione si è aperta con il primo incendio al Cernigliere. Ieri mattina il monte Cernigliere è stato parzialmente bruciato. Le fiamme di probabile natura dolosa sono partite da due focolai diversi e hanno lambito la circonvallazione leonfortese, minacciando alcune abitazioni. L’incendio ha sorpreso i paesani per la ferocia nonostante la flora ancora verde e ha interrogato i più sull’imminente estate. Quanti altri incendi ci saranno? “Acqua e focu, dacci locu” dice un adagio popolare perchè forze devastanti e di devastazione si può certo parlare riguardo al lago Sciaguana.

Il 16 maggio scorso il lago artificiale della Diga Sciaguana, in territorio agirino, è stato improvvisamente prosciugato causando la morte di milioni di pesci e la distruzione di un intero ecosistema. Il lago ospitava anche il luccio italico, una specie autoctona tutelata. Lo svuotamento dell’intero bacino idrico, avvenuto in meno di 48 ha allarmato i pescatori sportivi, che hanno denunciato lo scempio anche sui social. Ad oggi il lago risulta vuoto con milioni di pesci morti e morenti in piccole pozze d’acqua.

Gabriella Grasso