venerdì , Giugno 25 2021

La Orlando Pallamano Haenna si rafforza per il prossimo campionato di A2

Chiusa l’attività sportiva della stagione sportiva 2020/2021, la Orlando Pallamano Haenna con effetto immediato si è messa in moto per cercare di rafforzare la squadra. I campionati ai quali ha partecipato si sono conclusi positivamente sesto posto in A2, finali regionali nel campionato under 19 in collaborazione con Halikada e finale regionale anche la under 17 in collaborazione con il Mattroina. I due dirigenti di vertice Luigi Savoca e Enzo Arena, conosciuta la decisione di Luca Giummulè di lasciare la direzione tecnica per motivi di lavoro, sono riusciti a convincere il prof. Salvo Cardaci di assumere la direzione tecnica della squadra di A2 con un occhio al settore giovanile, seguito da Mario Filiciotto e Andrea Bongiovanni. Cardaci, che ha allenato per molti anni il Mascalucia, che ha vinto alcuni scudetti con il Salerno, nella sostanza è un prodotto della Pallamano Haenna essendo stato un atleta della società ennese, per cui il suo è un ritorno alla base e la sua presenza potrebbe migliorare la qualità del gioco dei gialloverdi ennesi. Domani Cardaci sarà ad Enna per incontrare la squadra e programmare l’inizio della preparazione prevista alla fine di agosto. Un altro gradito ritorno è quello del portiere Paolo Biondo, che per più di un decennio è stato uno dei punti di forza della Pallamano Haenna e che potrà aiutare i giovani portieri a crescere a cominciare da Seby Avram, sedicenne di grande prospettive e la cui crescita viene seguita da tutti. E’ arrivata la conferma dell’uruguagio Santiago Ancheta, mentre si è in trattative con l’Halikada per la riconferma di Alessandro Florio e Daniel Muda, che sono stati punti di forza della squadra ennese. Il prossimo anno i due giovani atleti frequenteranno l’Università e pare che abbiano scelto la Kore per cui appare probabile che Florio e Munda resteranno a giocare nella Orlando Haenna. La dirigenza si sta muovendo per potenziare ancor più la squadra perché l’obiettivo primario è quello di disputare un buon campionato di A2.