lunedì , Ottobre 18 2021

Aidone: “Emanuele sei sempre con noi” in piazza Canalotto, preghiera e musica ad un mese dalla morte

Aidone. E’ passato un mese dalla scomparsa del giovane 24enne Emanuele Calcagno, che ha perso la vita in seguito ad un incidente stradale autonomo. Domenica 20 giugno, Emanuele procedeva, da solo, in sella alla sua moto, lungo il tratto che collega Santa Croce di Camerina a Scoglitti, nel ragusano. Nelle vicinanze del demanio forestale di Randello il giovane avrebbe perso il controllo del mezzo impattando rovinosamente. Inutili i soccorsi. Emanuele era un bellissimo ragazzo, simpatico, scherzoso, benvoluto dalla comunità. Commovente l’omelia di don Giacinto Magro, che durante i funerali, ha detto: “Le cose belle di Emanuele vivano nelle gambe, nelle intelligenze e nel cuore di tanti di noi. Emanuele, a me sembra, possa diventare un faro di luce, nel vivere i valori, nel non sciupare nulla. Allora lui rimane, in Dio e in mezzo a noi. Allora lui diventa, da adesso in poi, il protettore della gioventù di Aidone. Abbiate a cuore a continuare a vivere la qualità della vita come ha tentato lui con tutte le sue forze e come il Signore impariamo a guardare in positivo. Com’è bello vedere Emanuele, almeno così lo penso, che lui già sta preparando dal paradiso qualche scherzetto, qualche battuta, che sta pensando di scegliere una nuova canzone. Abbiate allora a portarlo con voi ma lasciatevi condurre da lui nell’aspetto migliore, nell’aspetto più bello, che è la bontà, l’amicizia, la gioia.” I genitori Filippo, Donatella, la sorella Fabiana, i familiari, insieme alla comunità ecclesiale, i fraterni amici vogliono ricordarlo con la preghiera, aperti alla speranza, nella celebrazione eucaristica all’aperto che si svolgerà nel pomeriggio di domani, con inizio alle 19:30, alla piazzetta del Canalotto. Seguirà “Salvo Chiolo in concerto”, evento organizzato dalla parrocchia San Lorenzo martire col patrocinio del comune di Aidone. A conclusione, verrà scoperta e benedetta l’effigie che i suoi amati amici hanno voluto realizzare per ricordare Emanuele.
Angela Rita Palermo