venerdì , Settembre 24 2021

Leonforte. Mancano i posti Covid e il F/B/C resta vuoto. Perchè?

Oltre 231mila sono, a oggi, i contagi da Covid in Sicilia. Venerdì si riunirà la cabina di regia nazionale e per l’isola la zona gialla sembra inevitabile. Per contro il numero dei vaccinati è ancora fra i più bassi d’Italia e per ciò scatteranno restrizioni nei comuni con meno del 60% dei vaccinati. Nella settimana fra il 14 e il 24 di agosto le più alte percentuali di positivi si sono registrate a Enna: 264 positivi ogni 100 mila abitanti. A Leonforte il totale dei soggetti positivi è di sessanta unità, numeri che non si erano mai avuti prima. La percezione del rischio sembra inesistente e ancora tanti sono i “vaccino scettici” nonostante la sfiducia nell’assistenza sanitaria e ospedaliera e domiciliare. Le Usca che servivano le due macro aree della provincia di Enna sono state ridotte a una unità, con le difficoltà immaginabili per i malati. Gli ospedali sono al limite delle soglie di saturazione, i Covid hotel sono invasi da turisti e fuori sede e gli 850 posti letto di terapia intensiva sono occupati oltre la soglia del 10% da malati Covid mentre l’area medica è stabile al 19%, sempre oltre la soglia prevista. Razza ha affermato che non può essere monopolizzato dal Covid il sistema sanitario perchè non è più possibile trascurare le altre patologie a partire da quelle cardiorespiratorie e oncologiche; quindi se i numeri sono questi la zona gialla o anche arancione è d’obbligo, con tutte le conseguenze economiche che la cosa comporterà. Resta inevasa una domanda: “perché non sono stati convertiti in Covid Center i tanti ospedali inutilizzati come il F/B/C? Una struttura che potrebbe accogliere i malati Covid resta inutilizzata nonostante la richiesta di posti. Perchè?
Gabriella Grasso