martedì , Ottobre 19 2021

Covid 16/9: Sicilia 878 nuovi positivi e 20 decessi, 20 Enna Prov – Enna città positivi 32 quarantena 44

16 SET – La Sicilia torna prima in Italia per contagi da coronavirus. Secondo il bollettino odierno del ministero della Salute sull’emergenza coronavirus, in Sicilia nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono stati 878 la Regione siciliana ha comunicato altri venti vittime. Ieri le nuove infezioni da SARS-CoV-2 diagnosticate erano state 471 (su 19.075 tamponi) ed erano stati comunicati 28 decessi (riferiti agli ultimi giorni).
A livello geografico è ancora la provincia di Catania quella che preoccupa maggiormente le autorità sanitarie locali. Ecco infatti la distrubuzione dei nuovi 878 casi provincia per provincia: Catania 295, Messina 169, Palermo 129, Siracusa 107, Ragusa 53, Trapani 53, Agrigento 29, Caltanissetta 23, Enna 20.

Enna città positivi 32 (ieri 31), in quarantena 44 (ieri 35), 3 ricoverati (ieri 3) 0 in terapia intensiva.

Sono 5.117 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati 4.830). Sale così ad almeno 4.623.155 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 67 (ieri sono stati 73), per un totale di 130.167 vittime da febbraio 2020. Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.376.646 e 7.193 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri 8.606). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 116.342, pari a -2.145 rispetto a ieri (-3.853 il giorno prima). I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 306.267, ovvero 11.399 in meno rispetto a ieri quando erano stati 317.666. Mentre il tasso di positività è 1,7% (l’approssimazione di 1,67%); ieri era 1,5%. Più contagi in 24 ore rispetto a ieri. Dal confronto con lo scorso giovedì (9 settembre) — lo stesso giorno della settimana — quando sono stati registrati +5.522 casi con un tasso di positività dell’1,9%, si vede ancora un miglioramento: infatti oggi ci sono meno nuove infezioni del 9 settembre. Il trend rimane in discesa lenta. Ora tutti gli indicatori sono in calo su base settimanale (8-14 settembre), come evidenzia il monitoraggio indipendente di Fondazione Gimbe: -14,7% i nuovi casi rispetto alla settimana precedente, -6,7% i decessi, -3,3% i ricoveri e -1,6% le terapie intensive. In ospedale ci sono «quasi esclusivamente persone non vaccinate», sottolinea il report. Diminuiscono le degenze di ogni area, per il terzo giorno consecutivo. Un buon segnale. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono -… (ieri -37), per un totale di 4.018 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono -9 — si tratta del saldo tra le persone uscite e quelle entrate in TI — (ieri -14), portando il totale dei malati più gravi a 531, con 30 ingressi in rianimazione (ieri 32). Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 81,6 milioni. I cittadini che hanno ricevuto la seconda dose sono oltre 40,4 milioni (74,92% della popolazione over 12).